La D’Eusanio ti aiuta a ricominciare

La D’Eusanio ti aiuta a ricominciare

    Alda D'Eusanio

    Cara Alda D’Eusanio,
    non scherzavi quando negli spot del tuo Ricomincio da qui (su Raidue alle 15,50) dicevi che avresti aiutato chi ha un problema. Ieri hai ospitato un un ex dirigente di una multinazionale che ha perso il lavoro e non riesce a trovarne uno nuovo dello stesso livello. Gli hai fatto raccontare la sua storia e poi hai dato la parola ai suoi affetti più cari che lo sostengono in questo momento così difficile; la figlia in particolare, prima in un filmato e poi in studio. L’ex dirigente disoccupato è giustamente orgoglioso delle parole d’amore della figlia e, per lui, è il volto a parlare ma a te non basta: “Che figlia!…. Tu lo sapevi che ha messo il suo piccolo conto a disposizione della famiglia? Tu, sapevi di avere una figlia così? Quali sono le cose che hai scoperto del pensiero di tua figlia che non sapevi?” Lui fa una pausa e tu ti ci infili con prontezza: “Non piangere, coraggio eh!”. Lui non ci pensava proprio a piangere: “No, è che mi hai preso un pò in contropiede devo dire. Io pensavo di parlare sul livello tecnico-professionale… qua hai preso i sentimenti”.

    Cara Alda D’Eusanio, è chiaro che per te il dirigente troverà un lavoro adeguato alla sua professionalità ma è altrettanto chiaro che tu dai più valore all’uomo e ai suoi sentimenti: “Si, però tu non ti rendi conto di una cosa… che tu… la vera opera grande che hai fatto non è stata quella di diventare direttore generale di una multinazionale svedese… ma è stato quello di avere trasmesso a tua figlia dei valori tali che dice “papà è un eroe, non perchè mi consente la sicurezza economica ma per il cuore grande che ha. Perchè papà è papà!” Questo è un padre”. Cara Alda D’Eusanio, nella tv macedonia di sentimenti ci sta che la Rai annunci di non voler più fare i reality e duplichi a dismisura programmi come Festa Italiana, Donne e il tuo neonato Ricomincio da qui; purchè qualche dirigente illuminato non li faccia passare per “programmi di servizio”.

    377

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI