La Corrida, la rivincita di Antonella Elia

Il successo della Corrida è dovuto, almeno in parte, agli irresistibili attegiamenti da oca di Antonella Elia

da , il

    insinna elia

    Antonella Elia si prende la sua rivincita alla Corrida. Considerata per anni poco più di un’oca giuliva, come sottolinea lei stessa nell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni di questa settimana, oggi, nel programma del sabato sera di Canale5, dimostra di essere esattamente l’opposto. Si, perché, la signorina Elia, al fianco di Flavio Insinna è riuscita a trovare la sua dimensione e tra gag e gaffes lascia intravedere che la stoffa della donna di spettacolo c’è ed è anche molto capace.

    Dopo tanti anni di onorata carriera passati a cercare di far capire agli altri che poi tanto cretina non era, ecco che alla tenera età di 47 anni, le si presenta la grande occasione, valletta alla Corrida. In molti forse le avranno detto di non accettare, di lasciar perdere il ruolo di eterna valletta, ma lei, ha saputo guardare oltre e con Insinna è riuscita ad instaurare un rapporto di grande complicità, si vede che si divertono insieme.

    Parla da donna molto saggia Antonella, che ricorda con tenerezza gli esordi proprio alla Corrida con il grande Corrado, ma oggi rispetto a 17 anni fa ci mette un’esperienza che le viene dall’aver lavorato con i più importanti della tv di tutti i tempi, Corrado, Mike Bongiorno, Raimondo Vianello.

    Oggi si sente serena e in fondo se lo merita, dopo anni di ospitate, opinionista in ogni dove, finalmente ritorna a lavorare sul serio facendo uscire fuori le sue doti di autoironia che contribuiscono sicuramente al successo del programma. La Corrida, infatti, sta ottenendo ottimi risultati, questo consente ad Antonella di volare alto, di fare sogni impegnativi come fare un film con Pupi Avati e lavorare in teatro proprio con il suo attuale compagno di viaggio, Flavio Insinna.

    Fa bene vedere, in un momento televisivo tanto deprimente, un programma quasi antico riuscire a portare a casa ogni settimana ottimi ascolti, segno che la gente ha voglia di cose leggere, pulite, con una coppia che sa ridere dei propri difetti e che non sale in cattedra, ma gioca con i concorrenti.

    Improvvisamente ci fa simpatia Antonella, così fuori dagli schemi, così assolutamente sopra le righe, eppure così seria sul lavoro, nell’intervista a Sorrisi ammette che, oggi, il suo modo di fare svampito è frutto di un attento studio, come dire scema si, ma solo per contratto, brava Antonella.