L’ultimo Papa Re: su RaiUno la miniserie con protagonista Gigi Proietti [FOTO]

L’ultimo Papa Re: su RaiUno la miniserie con protagonista Gigi Proietti [FOTO]

Gigi Proietti interpreta il cardinal Colombo nella miniserie di RaiUno 'L'ultimo Papa Re', remake del film 'In nome del Papa Re' con protagonista Nino Manfredi

    Gigi Proietti si appresta a tornare sul piccolo schermo e lo fa con una miniserie che attrarrà senz’altro il pubblico delle grandi occasioni. Si tratta de L’ultimo Papa Re, trasposizione televisiva della pellicola cinematografica ‘In nome del Papa Re’, risalente al 1977. Allora fu Nino Manfredi a rivestire il ruolo del cardinal Colombo, nei cui panni troveremo Proietti.

    La storia si svolge nella Roma del 1867, epoca in cui Pio IX sedeva sul soglio pontificio. La città era affollata da giovani rivoluzionari e patrioti, mossi dal sogno dell’Italia Unita portato avanti da Giuseppe Garibaldi. Il potere temporale della Chiesa rappresentava per loro l’ultimo ostacolo da superare per raggiungere il tanto sospirato obiettivo.

    La vicenda prende le mosse da un attentato ai danni di una caserma di mercenari di Pio IX (Arnaldo Ninchi), messo in atto da tre giovani patrioti: Giuseppe Monti (Francesco Venditti), Gaetano Tognetti (Marco Cassini) e Cesare Costa (Domenico Diele).
    L’inchiesta viene affidata a monsignor Romeo Colombo (Gigi Proietti), capo della Polizia Pontificia, che oltre ad essere un soldato della Chiesa è anche un uomo mosso da principi di giustizia e vedute liberali.
    Andando a fondo della vicenda e soprattutto delle sue ripercussioni, Colombo sperimenterà un forte conflitto esistenziale interiore, in cui le sue due anime saranno messe duramente a confronto.

    L’ultimo Papa Re si propone di mettere in scena gli antagonismi, le lotte di potere e gli intrighi degli ambienti papali ottocenteschi, così come la contrapposizione tra il classico rigore delle alte sfere ecclesiastiche e lo spirito più moderno e progressista di una chiesa vissuta dal basso.

    Al fianco di Gigi Proietti troveremo Sandra Ceccarelli nel ruolo della bella contessa Flaminia Ricci, legata a Colombo da vecchi trascorsi sentimentali. Lino Toffolo è Serafino, l’anziano perpetuo di Colombo, mentre Renato Scarpa interpreta il cardinal Baldoni, confessore del protagonista.
    Nel cast giovane figurano i già citati Francesco Venditti, Marco Cassini e Domenico Diele nelle vesti dei tre attentatori, mentre Greta Scarano è Teresa Ferri, fidanzata di uno di loro.

    In merito all’inevitabile paragone con l’originale, Gigi Proietti non teme scomodi confronti con Manfredi:

    ‘Tra me e Manfredi ci sono inevitabilmente delle differenze. Ma ognuno di noi ha interpretato il cardinale Colombo alla propria maniera, tenendo conto che si tratta di un personaggio classico, come può esserlo per un attore Otello o Amleto.’

    La regia della miniserie è di Luca Manfredi, figlio del grande e indimenticato Nino, che ha voluto così omaggiare uno dei lavori più belli del genitore.
    Appuntamento dunque fissato per questa sera e domani, martedì 9 aprile, alle 21:10 su RaiUno.

    464

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI