L’Isola dei Famosi 2017, Eva Grimaldi: ‘Non è importante vincere, ma uscire a testa alta’, intervista

Eva Grimaldi commenta il suo terzo posto a L'Isola dei Famosi 2017, dietro Simone Susinna e Raz Degan: 'Sono entrata nel podio, quindi sono contenta e felice. All'Isola dei Famosi è importante non arrivare primi, ma arrivare bene, uscire a testa alta. Spero che il mio coming out di relazione sia servito a tante persone a non nascondersi più'.

da , il

    Eva Grimaldi a L'Isola dei famosi 2017: ‘L’importante è uscire a testa alta’

    Terza classificata all’Isola dei Famosi 2017, Eva Grimaldi è stata una delle protagoniste della dodicesima edizione del reality show di Canale 5, tanto da conquistare il podio insieme a Raz Degan e Simone Susinna. Grintosa e, allo stesso tempo, pacata, si è raccontata ai telespettatori senza filtri, mostrando al grande pubblico una parte del proprio privato, a partire dalla storia con la compagna Imma Battaglia.

    Eva Grimaldi voleva vincere L’Isola dei Famosi 12, ci sperava, e non ha nascosto la propria delusione quando Alessia Marcuzzi ha comunicato il verdetto durante la finale. Delusione in parte smorzata subito dopo la puntata, quando Milva-Eva ha incontrato la stampa: ‘Sono entrata nel podio, quindi sono contenta e felice. All’Isola dei Famosi è importante non arrivare primi, ma arrivare bene, uscire a testa alta’.

    Isola 12, il bilancio di Eva Grimaldi

    La Grimaldi fa anche un bilancio della sua esperienza in Honduras: ‘Penso di aver fatto un percorso bello, trasparente, con tanti messaggi belli. Ho stabilito alcune regole: un mese prima di partire, ho scritto cosa avrei dovuto fare sull’isola e al primo posto ho messo la gentilezza e le buone maniere. Ho detto: anziché sclerare mi butto in acqua e non comincio a impazzire, l’importante è chiedere scusa. Ho voluto dare ai telespettatori, specialmente ai giovani, un messaggio importante’.

    Per Eva chiedere scusa è fondamentale, ma, ancora più importante, è il rispetto verso l’altro: ‘Ho trascorso due settimane con Moreno e parecchie volte l’ho ripreso perché è mancato di educazione. E’ un ragazzo molto carino, ma rappresenta i giovani d’oggi. Ricordo che, quando ero ragazza e avevo a che fare con una persona più grande di me, anche se avevo ragione non la aggredivo, ma portavo grande educazione e grande rispetto. All’Isola ho mostrato chi sono, con i valori che mi hanno insegnato mia madre e mio padre’.

    La lite con Raz Degan durante la finale

    Durante la finale, Eva Grimaldi e Raz Degan sono stati protagonisti di uno scontro in diretta TV, concluso con una frase abbastanza forte della naufraga: ‘Ti denuncio!’. In realtà, lo scontro non ha avuto seguito e, pochi minuti dopo, gli animi si sono placati. ‘Ho già fatto pace con Raz. Dopo la prova sulla moto, quando sono stata eliminata, mi ha detto: ‘Hai fatto un bel percorso’. Non me lo poteva dire prima? E’ stato un grandissimo giocatore, ha incominciato a giocare non dal primo giorno dell’Isola, ma ancora prima, in Italia, quando abbiamo fatto il sevizio fotografico. E’ lì che ha iniziato a giocare, ma non ho nessun rammarico, sono soddisfattissima. Sono esplosa i diretta con Raz perché non ce la facevo più, ma è stato un grande giocatore quindi chapeau’.

    La differenza tra L’Isola dei Famosi e Pechino Express

    Pechino Express e L’Isola dei Famosi sono due reality che non hanno nulla a che vedere l’uno con l’altro’, dice, mettendo a confronto l’esperienza di naufraga con quella di viaggiatrice nell’edizione 2015 dell’adventure game di Rai 2. ‘All’Isola ho voluto far vedere me stessa, è stato un percorso molto profondo. Non avrei potuto farla a venti o trent’anni, non sarei stata pronta. Ora ho tanto da dire. A me piace aiutare gli altri e spero che il mio coming out di relazione sia servito a tante altre persone a uscire, a non nascondersi più, a lottare insieme per i nostri diritti: l’uomo ha diritto di amare, qualsiasi sia l’orientamento politico sessuale religioso.