L’Isola dei Famosi 2017, Alessia Marcuzzi a Televisionando: ‘Raz Degan è il vero survivor’, intervista

Le parole di Alessia Marcuzzi nell'intervista realizzata subito dopo la finale dell'Isola dei Famosi 12, andata in onda mercoledì 12 aprile 2017 e conclusasi con la vittoria di Raz Degan. Secondo la conduttrice, l'attore israeliano ha giocato bene, ha dato tanto al programma ed è il vero survivor, caratteristica che gli ha permesso di entrare nei cuori dei telespettatori e, dunque, di vincere la dodicesima edizione del reality show.

da , il

    Isola 12, finale: intervista Alessia Marcuzzi

    ‘Raz Degan è il vero survivor’. A dirlo è Alessia Marcuzzi subito dopo la finale de L’Isola dei Famosi 12, andata in onda su Canale 5 mercoledì 12 aprile 2017. Dopo l’ultima puntata del reality show targato Magnolia, la conduttrice si è concessa alla stampa per commentare il suo terzo anno al timone del programma. Terzo anno che si è concluso con un record di ascolti per la rete: l’ultima puntata dell’Isola 12, infatti, ha totalizzato il 24.6% di share, pari a 4.253.000 telespettatori.

    L’Isola dei Famosi 2017 ha chiuso i battenti mercoledì 12 aprile, ma, prima di spegnere le ultime luci, è tempo di interviste e riflessioni insieme ad Alessia Marcuzzi sulle dodici puntate di questa edizione. ‘Sono contenta della vittoria di Raz Degan‘, dice’, ‘ha fatto un percorso incredibile, è il vero survivor’. Per la Marcuzzi, Raz è ‘quello che tutti avremmo voluto essere sull’Isola perché riusciva a fare qualunque cose senza la minima difficoltà’. In effetti, sin dall’inizio, Degan si è mostrato il più capace e adatto – fisicamente e mentalmente – a un’esperienza forte come L’Isola dei Famosi.

    La capacità di adattamento di Raz, però, non è l’unica caratteristica ad aver colpito ‘Alex’, come è stata ribattezzata proprio dal naufrago. ‘Gli occhi con cui guardava la sua bionda, Paola (Barale, ndr), sono gli occhi che avremmo voluto vedere tutti in alcuni momenti della nostra vita, per cui è lui il vincitore assoluto di questa Isola’.

    L’incontro tra Raz Degan e Paola Barale, infatti, è il suo momento del cuore e, ‘Quando si sono incontrati sull’isola, tutte le donne si sono immedesimate in Paola. Lui – dopo averlo visto sempre burbero un po’ con tutti nel suo percorso solitario – si è sciolto. Quello è il momento che ricordo di più’.

    Quando le chiediamo se è contenta dei finalisti, Alessia Marcuzzi non nasconde che avrebbe ‘voluto vedere anche Samantha perché secondo me ha dato tanto a questa Isola: è l’unica che si è veramente contrapposta all’altro leader, che è Raz. E’ strano perché nessuno l’ha mai contrastato sul serio e mi sarebbe piaciuto vedere in finale anche lei’. Invece la de Grenet è stata mandata a casa prima del previsto e Raz si è scontrato al televoto con Simone Susinna, il naufrago – almeno sulla carta – destinato a rimanere sull’isola quanto un gatto in tangenziale.

    Invece le cose sono andate diversamente: ‘Non mi aspettavo che Simone arrivasse alla fine, ha dimostrato grande grinta. All’inizio pensavo che fosse, come ha detto anche lui, il bello che non balla; con Vladimir lo prendevamo un po’ in giro perché ci divertivamo a dire sei il bello che non balla e, invece, alla fine mi ha sorpreso quando ha tirato fuori le unghie, ha iniziato a fare un suo percorso ed è arrivato in finale’.

    Tra i concorrenti del cuore, però, c’è posto anche per Eva Grimaldi: ‘All’inizio tifavo molto per Eva, pensavo che, con tutto il suo essere così esplosiva, potesse essere la vincitrice. Dopo la seconda o terza puntata, mi sono resa conto che, invece, sarebbe stato Raz. Il suo è stato anche il percorso più coerente all’interno dell’Isola: mi immaginavo che lui potesse vincere perché quando si fa quel tipo di percorso lì – non so se sia stato strategia o meno, anche se secondo me lui è veramente così -capisci che arrivi fino alla fine. Non ho mai visto un consenso così da parte di tutto il pubblico. Tutti mi chiedevano solo di Raz, era giusto che vincesse’.

    La presenza di Raz Degan nel cast ha fatto tanto discutere, ma anche appassionare i telespettatori, che lo hanno premiato al televoto, facendo segnare al programma un buon risultato in termini di ascolti: 4.253.000 spettatori. Ma i numeri non sono l’unico elemento importante per la Marcuzzi. ‘Quest’anno’, dice, ‘Anche negli ambienti dove non si guarda molto la TV, c’era la voglia di vedere l’Isola. Mi è capitato di condurre un reality e che le persone facessero finta di niente. C’era la voglia di ostentare di essere uno spettatore dell’Isola e sono molto contenta. Forse è stata un’Isola pop, moderna, che ha accolto tutti a 360 gradi. Rispetto agli altri anni ho sentito questa energia’.