L’Isola dei Famosi 12, il regolamento cambia: ora i naufraghi affrontano le ‘tappe evolutive’

Dimenticate 'Playa Desnuda'! L'inedito meccanismo del reality di Canale 5 prevede l' 'evoluzione interiore' dei quattordici nuovi concorrenti, che passeranno dai tempi 'primitivi' alla 'civiltà'

da , il

    L’Isola dei Famosi 12, il regolamento cambia: ora i naufraghi affrontano le ‘tappe evolutive’

    A L’Isola dei Famosi 12 cambia il regolamento e i nuovi naufraghi affrontano un ‘percorso evolutivo’ suddiviso in ‘tappe’, passando pian piano dai tempi primitivi alla civiltà e mandando di fatto in pensione il meccanismo di ‘Playa Desnuda’. E’, infatti, questa una delle super novità che il pubblico potrà vedere in TV da lunedì 30 gennaio 2017, quando in prima serata su Canale 5 andrà in onda la prima puntata della terza edizione co-prodotta da Mediaset e Magnolia.

    Nel dettaglio, il nuovo regolamento de L’Isola dei Famosi 12 si preannuncia un mix originale tra i meccanismi à la Pechino Express e i meme prodotti negli anni da Ciao Darwin.

    Sembra, infatti, che dal docu-reality di RAI 2 arrivi il concetto di tappa, mentre invece dal programma ‘bonolisiano’ di Canale 5 derivi il costrutto di ‘evoluzione’ della specie umana (quasi) tutta concentrata sul piccolo schermo.

    Frullato opportunamente tutto, quindi, la Nuova Isola dei Famosi si occuperà di raccontare il ‘percorso evolutivo’ dei quattordici VIP naufraghi, che in Honduras dovranno dar retta alla conduttrice Alessia Marcuzzi, alle regole suggeritegli sul campo dal nuovo inviato Stefano Bettarini e raccogliere senza reazioni eccessive le stoccate che da studio manderà loro la nuova opinionista del reality Vladimir Luxuria.

    Photo credits: Ufficio Stampa Mediaset

    Stando, infatti, alle anticipazioni, ogni ‘tappa evolutiva’ corrisponderà ad una location diversa: a Cayo Cochinos i naufraghi sperimenteranno ‘L’Isola Primitiva’, ‘Le Caverne’, altri luoghi ispirati all’era del ‘Fuoco’ e dei ‘Metalli’ e così via, fino ad arrivare al momento della ‘Civilità’.

    Il capo-progetto dell’Isola dei Famosi 12, Cristiana Farina, anticipa infatti dell’esistenza di ‘location rinnovate e ri-allestite per permettere ai naufraghi di riconciliarsi con la loro parte più primitiva’. E a qualcuno vien da chiedersi già da ora: qual è la parte più primitiva dell’‘attrice’ Malena?

    Inoltre, le cosiddette tappe evolutive corrisponderanno a prove fisiche e mentali i cui esiti saranno tutti legati al concetto di ‘sopravvivenza’, dal tetto sotto cui ripararsi al fuoco con cui riscaldarsi, passando per gli strumenti di lavoro da ottenere per poter essere usati sull’Isola. Insomma, si ritorna al format essenziale – ma anche flop – di Survivor?

    Domande a parte, è certo che il nuovo regolamento de L’Isola dei Famosi 2017 consentirà agli autori (tra cui c’è anche Gabriele Parpiglia) di declinare al meglio il concetto di natura, quest’anno intesa in una doppia accezione:

    come natura fisica, cioè i naufraghi a contatto diretto con l’ambiente circostante, ma anche come natura umana, nel senso di ‘viaggio antropologico’ – pensate – dove le sfide oggettive corrisponderanno – ma non sempre – a uno ‘scatto evolutivo’ interiore dei protagonisti.

    L’Isola de Famosi 12, la prima clip