L’arresto di Fabrizio Corona in tv: da L’arena a Domenica Live

L’arresto di Fabrizio Corona in tv: da L’arena a Domenica Live

L'arresto di Fabrizio Corona ha riempito le scalette dei programmi televisivi: da L'Arena a Domenica Live

    L'arresto di Fabrizio Corona in TV

    Nell’ultima settimana la vicenda di Fabrizio Corona ha riempito gli schermi televisivi nostrani: durante la fuga, la breve latitanza e il ritorno da Lisbona non c’è stato canale televisivo che si è sottratto. Dirette dall’aeroporto, inviati a Lisbona, interviste all’avvocato e chi più ne ha ne metta. Per una settimana non si è parlato di altro, inclusi i telegiornali che fra le elezioni imminenti e la vicenda del Monte dei Paschi di Siena avevano altro di cui parlare. In quei giorni ci siamo chiesti è stato giusto dare tutto questo risalto all’ennesima bravata di Fabrizio Corona?

    Tutti i programmi TV hanno parlato di Fabrizio Corona. Da La vita in diretta con un’intervista all’avvocato del paparazzo, Nadia Alecci, a Pomeriggio Cinque con dirette dall’aeroporto di Malpensa dove è atterrato l’aereo della Tap Airlines che ha riportato in patria il fuggitivo. Barbara D’Urso era addirittura in contatto via cellulare con l’inviato di Mediaset che stava ritornando in volo con il fotografo ed era seduto accanto a Corona! Uno scoop! Partiamo da L’Arena, nella puntata di ieri dello show condotto da Massimo Giletti, il presentatore ha ricostruito una sorta di tribunale televisivo per approfondire l’affaire Corona. Presenti in studio due giornalisti (Umberto Brindani per Oggi e Alfonso Signorini per Chi), l’avvocato del fotografo e un procuratore calcistico che era stato testimone nella vicenda degli scatti a David Trezeguet (Antonio Caliendo). Massimo Giletti non è per niente tenero con il fotografo e afferma: ‘Ho sentito in questi giorni che la condanna è eccessiva, che lui è solo uno sbruffone… Ma qui c’è un colpevole e un condannato, uno che ha distrutto una famiglia‘. Giletti commenta anche la schiera di fan che è andata a salutare e rendere omaggio a Corona a Malpensa e li definisce ‘un sottoprodotto che va combattuto‘.

    Sempre di domenica, anche Barbara D’Urso si è occupata del caso Corona invitando Maurizio Sorge in studio. Il fotografo ha attaccato subito la conduttrice del salotto domenicale di Canale 5 per una faccenda che la riguarda personalmente collegata a Corona. Fra i due c’è un contenzioso giuridico collegato a una foto del figlio della D’Urso in cui veniva accusato di fumare marijuana, Sorge ha accusato la presentatrice TV soprattutto per una frase (forse infelice, forse no) che aveva definito il pianto di Corona come ‘la notizia che tutta Italia stava attendendo‘, messa all’angolo dal suo ospite, Barbara D’Urso si è difesa: ‘Corona ha preso la faccia di mio figlio e l’ha sbattuta in prima pagina facendo credere che quello che aveva in mano fosse uno spinello e non una sigaretta. Si è permesso di toccare mio figlio e proprio perché sono mamma non ho potuto accettarlo. Sorge, se vuoi fare il prepotente, vattene!‘.

    Restiamo su Canale 5 con Verissimoche ha pubblicizzato con eccessiva insistenza l’intervista esclusiva alla madre di Fabrizio Corona. Gabriella Corona, la madre del fotografo, ha difeso a spada tratta il figlio dicendo che non si tratta di un criminale, criticando alcune sue scelte sbagliate e la giustizia italiana. L’intervista con la madre è forse il punto più alto sulla copertura televisiva del caso Corona. Certo definirlo vittima, sembra un po’ esagerato. Esagerato parlare dell’accanimento nei suoi confronti e paragonarlo a una sorta di capro espiatorio.

    Ma cosa non lo è quando si parla di un personaggio televisivo che ha fatto dell’esagerazione il suo motto di vita?

    Concludiamo la nostra carrellata con due voci fuori dal coro. La prima è quella di Franco di Mare, ospite negli studi di La vita è diretta, il gironalista , ha detto quello che in molti pensano sul caso Corona: ‘Noi siamo di fronte, comunque, alla tragedia di un uomo ridicolo tutto sommato. Questo, diciamocela tutta, è un tamarro. [...] Non è niente, non è nessuno. È uno che ha fatto fortuna gettando le mutande dal terzo piano di un albergo, facendosi fotografare ora con una soubrette ora con un’altra. Insomma, dov’è la grandezza criminale di quest’uomo? Gettava da un auto in affitto, manco la sua, banconote da 50 euro contraffatte. Cioè, stiamo parlando di un rubagalline‘. Si è sorriso poi a Quelli che: Victoria Cabello in studio aveva un ospite d’eccezione: l’amico che per ultimo aveva contattato Fabrizio Corona, Mario Ferri, per intervistarlo. Bene l’intervista non è mai partita interrotta da qualsiasi altro evento a dimostrare che la redazione di Quelli che come molti telespettatori è “satura” dell’affaire Fabrizio Corona. La sensazione di chi guardava la TV in questi giorni era quella di una vera e propria indigestione, una dose di informazioni quasi eccessiva. D’altronde, Corona è stato un personaggio che sin dal primo momento ha diviso e ha fatto di tutto per far parlare di sé. Ma questa volta qualcosa si è rotto: l’attenzione quasi morbosa per ogni spostamento, con una carovana di giornalisti inviati a Lisbona Il nostro Paese è stato diviso: da una parte chi ha giudicato l’attenzione all’affaire Corona eccessiva, dall’altra chi l’ha difeso ed era interessato alla vicenda umana del fotografo dei vip.

    E voi che ne pensate? Si continuerà a parlare di Fabrizio Corona o la cronaca degli ultimi sei giorni ha traboccato tutta l’acqua del “vaso” televisivo?

    910

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI