L’amore non ha confini: cambiano le modalità, ma la sostanza è la stessa

L’amore non ha confini: cambiano le modalità, ma la sostanza è la stessa
da in Lo zampino, di Silvia Zanchi, Programmi TV, Real Time
Ultimo aggiornamento:

    Vi siete mai chiesti come vivano l’amore le persone disabili? Se la risposta è no, molto probabilmente non avete vicino persone con questi problemi. Ecco comunque per tutti, un programma toccante, disarmante e caloroso che vi aprirà la mente mostrandovi un punto di vista diverso.

    Per la prima volta in Italia The Undateables: l’Amore non ha confini, la serie prodotta dall’inglese Betty Tv per Channel 4, arrivata già alla terza edizione in Inghilterra, che affronta il tema dell’affettività vissuta da persone disabili. Nel nostro Paese é attualmente in onda la prima stagione totalmente made in Uk, nell’attesa che se ne produca una tutta italiana.

    Consiglio di guardarlo perché si impara molto, tornano alla mente pensieri di vita. Ci si rende conto insomma, per quanto banale possa sembrare, di quanto si sia fortunati e di come si dia troppo spesso importanza a questioni di poco conto. Certo, cadere nella retorica su argomenti così profondi e delicati è facile. Ricordare, però, non fa mai male. Anzi… Insegna.

    Aiuta. Consola.

    Già il titolo la dice lunga visto e considerato che la traduzione letterale è inaccoppiabili salvo poi diventare accoppiabili. Ho seguito svariate puntate, una in particolar modo mi ha fatto pensare. Un ragazzo affetto dalla sindrome di Tourette è incredibilmente migliorato uscendo con una ragazza. I due si sono trovati bene come due giovani normali ed è stato amore. Ogni altro commento potrebbe apparire eccessivo, zuccheroso, fastidioso. Su Real Time ogni domenica sera alle 23.05.

    284

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lo zampinodi Silvia ZanchiProgrammi TVReal Time