Kiefer Sutherland va in galera prima del previsto

Kiefer Sutherland va in galera prima del previsto

Il periodo di detenzione sarebbe dovuto cominciare solo il 21 dicembre, ma stante lo sciopero degli sceneggiatori che ha rimandato le riprese di 24, l’attore ha preferito scontare da subito la pena

    sutherland 24

    Mercoledì scorso Kiefer Sutherland si è spontaneamente consegnato alla polizia per iniziare a scontare i 48 giorni di carcere che gli erano stati inflitti dal tribunale dopo che l’attore era stato sorpreso guidare ubriaco per la seconda volta in tre anni.

    Il periodo di detenzione sarebbe dovuto cominciare solo il 21 dicembre, ma stante lo sciopero degli sceneggiatori che ha rimandato le riprese di 24, l’attore ha preferito scontare da subito la pena (nel carcere di Glendale, una prigione di minima sicurezza, secondo quanto riferito dal suo avvocato, Blair Berk). Sutherland, che passerà in prigione le festività natalizie (compreso il suo compleanno, che cade il 21 dicembre) e anche il Capodanno, ha chiesto di poter dormire da solo, ma questa è l’unica concessione: l’attore vestirà la classica uniforme arancione tipica dei carcerati statunitensi e lavorerà come tutti gli altri detenuti, fra lavanderia e cucina, anche se i lavori che svolgerà non gli consentiranno di uscire prima di galera: “Sconterà tutti e 48 i giorni di galera, ha spiegato un portavoce della prigione, non ci saranno uscite anticipate”. Sutherland era stato fermato poco dopo le una di notte del 25 settembre per guida in stato di ebbrezza: la stessa infrazione che aveva commesso nel 2004, e per cui rischiava fino ad un anno di carcere. L’attore aveva però raggiunto un accordo con il procuratore distrettuale, in base al quale avrebbe trascorso in carcere parte dei 48 giorni dal 21 al 30 dicembre (fu pausa natalizia per 24, poi interrotto dallo sciopero) e i rimanenti soltanto il prossimo luglio.

    315