Katherine Heigl: “Emmy? Quest’anno no, grazie!”

Per la sua interpretazione di Izzie Stevens in Grey’s Anatomy, Katherine Heigl si è aggiudicata un Emmy quale miglior attrice non protagonista in una serie drammatica, ma, se fosse per lei, quest’anno non si darebbe (né la darebbe alla serie) neanche una nomination

da , il

    katherine heigl

    Per la sua interpretazione di Izzie Stevens in Grey’s Anatomy, Katherine Heigl si è aggiudicata un Emmy quale miglior attrice non protagonista in una serie drammatica, ma, se fosse per lei, quest’anno non si darebbe (né la darebbe alla serie) neanche una nomination.

    Penso, scrive la Heigl in un comunicato stampa, di non aver fornito interpretazioni degne di una nomination, e per mantenere l’integrità dell’organizzazione credo che non dovrei neanche essere nominata”. Secondo i siti bene informati, la Heigl avrebbe deciso di protestare in questo modo contro gli sviluppi ‘imposti’ al suo personaggio: come avevamo scritto, l’attrice, in un’intervista a Vanity Fair, si era detta insoddisfatta della piega che aveva preso Izzie Stevens, e dello storyline Gizzie, che ha definito “una mossa strategica acchiappa ascolti: arrivati alla quarta stagione, aveva dichiarato la Heigl, non c’è più molta spontaneità. Gizzie ha choccato le persone, non era ‘prevedibile’ e le persone non l’hanno visto arrivare. Capisco che gli affari sono affari, ma ci deve essere una cooperazione tra affari e creatività. Né il mio personaggio né George hanno avuto rimorsi di coscienza quando hanno ferito Callie, ed ho veramente difficoltà con certe cose, sono un tipo ‘tutto nero o tutto bianco’. Ora come ora, concludeva la Heigl, non conosco molto bene Izzie…sto cercando di ‘cambiarla’, di renderla reale”. Dopo Vanity Fair, non sono mancate altre dichiarazioni al peperoncino (anche se l’attrice ha recentemente confermato che rimarrà nella serie), fino ad arrivare, ieri, alla dichiarazione anti sua nomination agli Emmy, “visto che non vorrei togliere l’opportunità di vincere ad un’attrice che ha recitato meglio di me”. Se la Heigl verrà ‘accontentata’, lo scopriremo il 17 luglio, quando verranno annunciati i nominati alla sessantesima edizione degli Emmy: la cerimonia di premiazione, invece, è prevista per il 21 settembre.