Katherine Heigl, criticona e criticata

Katherine Heigl, criticona e criticata

Brutte notizie per i fan di Grey’s Anatomy e di Katherine Heigl: le recenti uscite dell’attrice, tutte critiche verso la serie che l’ha resa famosa, non sono molto piaciute, tant’è che Stephen McPherson ha deciso di rispondere in prima persona

    Brutte notizie per i fan di Grey’s Anatomy e di Katherine Heigl: le recenti uscite dell’attrice, tutte critiche verso la serie che l’ha resa famosa, non sono molto piaciute, tant’è che Stephen McPherson ha deciso di rispondere in prima persona. In alto, il video del “Late Show With David Letterman”, ultima ‘vetrina’ da cui l’attrice ha deciso di dire la sua verità.

    Come avevamo già scritto, qualche giorno fa Katherine Heigl ha rivelato che “abbiamo lavorato 17 ore, spero che rivelandolo si vergognino“, aggiungendo che per quanto le piaccia Grey’s Anatomy (ma, pare, meno di Scrubs) e spera duri tanto quanto ER, di sicuro lei non rimarrà nella serie così a lungo. “Mi piace lo show e spero duri molto a lungo – ha spiegato l’attrice – ma non penso che continuerò a recitare in Grey’s Anatomy per tutto questo tempo”.

    Aggiungeteci tutte le precedenti polemiche sui suoi storyline non degni di Emmy, sull’evoluzione del suo personaggio e quelle – meno recenti – sullo stipendio, ed il quadro è presto fatto, tanto più considerato che – pare – gli orari massacranti non sono stati una scelta della produzione di Grey’s, ma adottati per permettere all’attrice di continuare anche la sua carriera cinematografica.

    Detto che le frasi erano state pronunciate nel corso del Late Show With David Letterman (programma che serio non è; comunque c’è il video in alto per giudicare voi stessi), nel corso del TCA Tour di sabato, McPherson ha detto che le frasi di Katherine Heigl sono “poco piacevoli, del tutto infelici. Poi la gente si comporta come meglio crede, ma penso che le sue parole possano far male a chi lavora nello show”.

    Secondo McPherson, infatti, “ci sono persone che lavorano in maniera incredibilmente dura in Grey’s, e senza avere tutta la notorietà o altri riconoscimenti.

    Penso che per loro sia veramente dura sentire queste cose, sono queste le persone per cui io mi preoccupo. Non il pubblico – ha concluso McPherson – ma le persone che lavorano duramente tutto il giorno e che sono guardate male o criticate per questo”.

    431

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE