K2, Aiart contro il wrestling in fascia protetta

K2, Aiart contro il wrestling in fascia protetta

Esposto dell'associazione italiana telespettatori cattolici Aiart contro la messa in onda in fascia protetta sul canale per ragazzi K2 di WWE Afterburn, programma sul wrestling

da in Attualità, Programmi Digitale Terrestre, Programmi TV, Sky, AIART, K2, Polemiche
Ultimo aggiornamento:

    Telespettatori cattolici contro il wrestling. I tanto criticati spettacolari combattimenti dello SmackDown sono ormai scomparsi dalla tv generalista (erano trasmessi anni addietro da Italia 1), ma sopravvivono ancora su alcuni canali satellitari e del digitale terrestre. In particolare l’associazione spettatori onlus Aiart ha presentato un esposto al Comitato Media e Minori contro il canale kids K2 per la messa in onda in fascia protetta del programma WWE Afterburn. Se proprio deve essere trasmesso che lo sia di sera, ma di certo non all’ora di pranzo quando anche i più piccoli possono assistere a quella che secondo l’associazione è una “violenza gratuita”.

    Attraverso un comunicato stampa l’associazione di telespettatori cattolici Aiart ha reso noto di aver presentato un esposto al Comitato Media e Minoricontro la violenza gratuita di WWE Afterburn”, un vecchio show televisivo ideato da Vince McMahon e prodotto dalla World Wrestling Entertainment, che trasmetteva una sintesi di quanto trasmesso a SmackDown!, attualmente in onda ogni domenica alle 13.35 su K2, il canale per ragazzi edito da Switchover Media rivolto a un pubblico di spettatori d’età compresa tra i 4 e i 14 anni e visibile sia sul digitale terrestre(canale LCN 25) sia sul satellite (canale 632 di Sky).

    Il wrestling sia trasmesso la sera, ma non di certo all’ora di pranzo la domenica, quando le famiglie sono riunite o quando comunque i più piccoli hanno un accesso più facile alla televisione. L’articolo 34 del Testo Unico per la Televisione vieta le trasmissioni di violenza gratuita, ancor più se in fascia protetta – si legge nella nota dell’Aiart – In WWE Afterburn il wrestling è derisione dell’avversario, agonismo portato all’esasperazione. Questi sono disvalori, dai quali i più piccoli vanno preservati.

    Il nostro è invito anche alle famiglie, affinché facciano più attenzione”.

    K2 aveva già dimezzato gli appuntamenti con il wrestling, che venga ora cancellato del tutto dal palinsesto?

    368

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàProgrammi Digitale TerrestreProgrammi TVSkyAIARTK2Polemiche