Justified, le anticipazioni (incerte) della seconda stagione

Justified, le anticipazioni (incerte) della seconda stagione

Il debutto della seconda stagione di Justified (crime della FX ancora inedito in Italia) è ancora lontano (a febbraio del 2011), ma in un’intervista a Hitfix

da in FX, Interviste, Serie Tv, Serie TV Americane, Video, Justified
Ultimo aggiornamento:

    Il debutto della seconda stagione di Justified (crime della FX ancora inedito in Italia) è ancora lontano (a febbraio del 2011), ma in un’intervista a Hitfix.com il creatore Graham Yost ha dato qualche indicazione su quello che potrebbe essere (ma anche no, visto che l’intervista è stata fatta tempo fa e lo sceneggiatore non ha escluso cambi creativi). E se volete saperne di più, attenzione alle anticipazioni sgradite….

    Justified, creata da Graham Yost, racconta le avventure dello sceriffo federale Raylan Givens (Timothy Olyphant), popolare personaggio uscito dalla penna di Elmore Leonard (produttore dello show) che ha una visione un po’ retrò della giustizia (un cowboy trasportato ai giorni nostri praticamente): dopo avere ucciso un boss nel pieno centro di Miami, Raylan è costretto a tornare a casa sua nel Kentucky, ad Harlan, città da cui era dove ha lasciato pezzi del suo passato, non ultimo famiglia ed amici.

    Hitfix.com ha intervistato il creatore in vista della seconda stagione di Justified, di cui Yost ha detto che “sarebbe impossibile tentare di arrivare alle vette della prima, ma cercheremo una storia che sia ugualmente attraente“. A prescindere dagli storyline, un ruolo fondamentale continuerà a giocarlo Boyd Crowder (Walton Goggins), antagonista di Givens che piano piano ha acquistato spessore nella prima stagione dello show. “Una decisione che abbiamo preso da subito – ha spiegato Yost – visto che nel primo girato il personaggio moriva subito. In principio volevo che lui e Givens si combattessero, ma sapevo anche che ad un certo punto, un punto ragionevolmente giusto, li avrei voluti dalla stessa parte nel momento di uno scontro a fuoco“.

    Dopo essere passato attraverso una fase mistica con annessa produzione di droga, nella seconda stagione Yost ha dichiarato di non sapere cosa ci aspetta Boyd, “potrebbe sentirsi abbandonato da Dio (o che lui ha abbandonato Dio), ma potrebbe anche riguardagnare la sua fede, anche se non subito.

    Ora come ora è perso“, ha anticipato lo sceneggiatore.

    Quanto alla violenza che caratterizza Givens, non è escluso che nella seconda stagione ci sarà un esame approfondito delle cause, e non solo un atteggiamento à la “so quali sono le mie motivazioni, ma comunque farò quello che deve essere fatto, è un mio codice e io lo rispetto”. Per Yost, è divertente avere un protagonista che è (per usare una perifrasi) come una macchina sparatutto, “ma in ogni circostanza – ha precisato – Raylan lascia sempre una scelta all’altra persona. C’è sempre una scelta, in tutti gli episodi“.

    Ad un certo punto della seconda stagione, inoltre, Raylan potrebbe capire che non lascerà mai il Kentucky, anche se non è realmente legato a quel posto, che però prima o poi potrebbe chiamare casa; questo grazie anche all’aiuto dell’ex moglie Winona (Natalie Zea) che ha lasciato Gary (il marito dopo Raylan): non è chiaro se la coppia Winona-Gary o Winona-Raylan possa riformarsi, “nel secondo caso – ha spiegato Yost – sappiamo che c’è un rapporto di amore ed odio, vorrebbero stare insieme ma non possono e se li rimettessimo insieme, dovremmo anche spiegare perché non possono stare insieme“.

    551

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FXIntervisteSerie TvSerie TV AmericaneVideoJustified