Josh Friedman saluta i fan di Terminator: The Sarah Connor Chronicles

I fan di Terminator: The Sarah Connor Chronicles sono arrabbiatissimi con la Fox per la cancellazione della serie, ma secondo Josh Friedman la rete è stata "giusta" con la serie, come scritto in una lettera pubblica postata il 18 giugno sul blog di Terminator

da , il

    Josh Friedman - Terminator

    I fan di Terminator: The Sarah Connor Chronicles sono arrabbiatissimi con la Fox per la cancellazione della serie, ma secondo Josh Friedman – che ha scritto una lettera pubblica postata il 18 giugno sul blog ufficiale – la rete è stata “giusta” con lo show.

    Ogni hanno vengono cancellati buoni show, scrive Friedman, personalmente mi mancano Deadwood, The Wire ed Arrested Development – ma grazie a Dio ho ancora Rescue Me, The Office ed un recentemente rinnovato Party Down – scritto dall’ex TTSCC John Enbom“.

    Non credo che la Fox sia stata ingiusta con noi, aggiunge Friedman a proposito della cancellazione di Terminator, semplicemente ogni network vuole una serie che faccia il botto – e la Fox non è differente: hanno supportato Sarah Connor, hanno supportato la mia visione dello show e ci hanno dato molto tempo per trovare telespettatori“.

    Ogni anno, spiega Friedman, vengono cancellati buoni show, show intelligenti e meritori, show i cui telespettatori scrivono sui blog, organizzano serate solo per per vederli e mandano agli executives delle reti migliaia di mail. Noi avevamo un’audience appassionata ed intelligente, matta in maniera positiva. Il mio unico rimpianto è che voi telespettatori non foste dieci milioni, anche se preferisco essere felice per i fan che ho, piuttosto che per quelli che mi mancano“.

    Friedman ha anche ringraziato i telespettatori per il supporto ricevuto sia nella prima che nella seconda stagione, “ma ringrazio anche il cast – coraggioso e talentuoso – tutta la crew, tutti quelli di cui non farò il nome – ma loro sanno chi sono. Ma soprattutto, ringrazio voi telespettatori che ci avete supportato ed avete combattutto per noi, e che avete speso un’ora della vostra vita per guardare una puntata del nostro show“.