Joe Bastianich, da Masterchef a On The Road, viaggio alla scoperta della musica

Joe Bastianich, da Masterchef a On The Road, viaggio alla scoperta della musica

Joe Bastianich, da Masterchef a On The Road, viaggio alla scoperta della musica popolare italiana

da in Joe Bastianich, Prima serata, Prime Visioni, Programmi TV, Sky, Sky Arte HD
Ultimo aggiornamento:

    Da cattivissimo giudice di Masterchef a scopritore di talenti musicali: Joe Bastianich torna su Sky con On The Road – Joe Bastianich Music Tour, viaggio alla scoperta della musica italiana in onda da stasera, mercoledì 12 marzo, e poi ogni mercoledì, sempre alle 21.10 su Sky Arte HD (canali 110, 130 e 400 di Sky). Scopriamo insieme questo nuovo programma.

    Dopo aver valutato le capacità culinarie degli italiani con Masterchef, Joe Bastianich si ricicla come musicologo: il giudice del talent culinario – che suona la chitarra e canta ed ha anche un gruppo country, The Ramps, piuttosto conosciuto – ci porterà in giro per il Belpaese alla scoperta dei gruppi e degli artisti che coltivano e conservano la memoria storica e musicale del loro territorio. Da Napoli al Friuli senza dimenticare la Sardegna e la Puglia, Bastianich ci farà scoprire come la musica sia in realtà la ‘scusa’ per incontrare e raccontare persone e storie dell’Italia.

    MasterChef è un reality, mentre On the road è un docu-series. Nel nuovo show vado in giro per l’Italia a scoprire le realtà musicali e a suonare con gli artisti. Voglio raccontare dal mio punto di vista, ovvero quello di un italoamericano, la situazione musicale del Belpaese“, spiega intervistato da Kataweb, aggiungendo di aver “avuto modo di scoprire non solo la musica tradizionale delle diverse realtà ma anche il suo rapporto con la modernità. Da americano adoro la commistione o contaminazione, cioè quando la tradizione viene incorporata con la musica moderna.

    Il mio compito è stato proprio questo: cercare le realtà nelle quali c’è questo incorporamento“.

    La prima puntata, in onda stasera, vedrà protagonista Puglia e in particolare il Salento: si parlerà di pizzica, taranta e masserie salentine; seguiranno la Sardegna (launeddas e canti a tenore) e Campania, alla ricerca del più grande cantante della tradizione napoletana.

    In Puglia – anticipa Bastianich a Repubblica – ci sono tanti artisti e mi ha colpito molto, ad esempio, il jazzista Cesare Dell’Anna, perché in quella regione c’è molto interesse per la musica balcanica che nell’interpretazione di questo musicista viene abbinata alla tradizione pugliese: il risultato è un sound realmente nuovo. Mi sono molto piaciute anche le sorelle Gaballo che cantano a cappella pezzi della tradizione, che ricordano quando le donne pugliesi lavoravano nei campi di tabacco, il contesto dal quale nasce la Taranta, un ballo che in origine era un rito per scacciare gli spiriti maligni. Una genesi molto simile a quella del blues, nato nei campi di cotone del Sud degli Stati Uniti, lì le donne cantavano per dichiarare amore, passare il tempo, superare i dolori“.

    494

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Joe BastianichPrima serataPrime VisioniProgrammi TVSkySky Arte HD