Jim Parsons vuole Glee, Reid Scott per The Big C, Steve Carell via “in sordina” da The Office

Jim Parsons vuole Glee; Reid Scott per The Big C; Steve Carell vuole un addio "in sordina" da The Office

da , il

    Jim Parsons vuole Glee

    Jim Parsons vuole apparire in Glee: la star di The Big Bang Theory si deve mettere in fila – dopo la richiesta di Katy Perry di fondare un gruppo per farla apparire in Glee, su Facebook ne sono nati decine, ma pure Perez Hilton nei giorni scorsi si è fatto avanti – ma ha spiegato a Fancast che se potesse scegliere di essere protagonista di qualche altro show, il prescelto sarebbe la musical comedy di Fox: “Sento che potrei apparire in Glee, potrei cantare una canzone: nessuno mi scritturerebbe per l’opera – ha spiegato l’attore – ma ho comunque fatto qualche musical, in passato“.

    Reid Scott (My Boys) ha ottenuto un ruolo in The Big C, nuova serie di Showtime al via il 16 agosto dopo Weeds incentrata su una casalinga di nome Cathy (Laura Linney) la cui vita cambia dopo la scoperta di essere malata di cancro: secondo Deadline, Scott sarà l’oncologo di Cathy, il dottor Todd, un uomo intelligente ma poco esperto. Il suo ruolo sarà ricorrente, visto che le riprese di My Boys non sono in conflitto a quelle di The Big C., contrariamente a quanto sarebbe potuto capitare a Jordana Spiro (che sarebbe dovuta apparire in Love Bites) e Kyle Howard (Perfect Couples), entrambi licenziati dalle nuove produzioni.

    Steve Carell torna a parlare del suo addio alla fine della settima stagione The Office, rivelando che vorrebbe un addio in sordina, perché le sue puntate preferite sono quelle meno movimentate, “ad esempio quella in cu io e Stanley [Leslie David Baker] abbiamo aspettato in fila per avere un pretzel: amo questi momenti, per questo vorrei che l’uscita di Michael Scott da The Office fosse una cosa tranquilla piuttosto che una sorta di episodio molto speciale“.

    L’attore ha poi ribadito di essere pronto ad andarsene, non comunque per incomprensioni con il resto del cast con cui i rapporti sono ottimi, e si dice convinto che la sua partenza non significherà la fine per The Office, “non ho idea di cosa faranno, ma gli sceneggiatori sono magnifici ed il cast è fortissimo, la mia uscita sarebbe uguale a quella di qualsiasi altro membro del cast: se faranno entrare qualcuno di nuovo o daranno più spazio al resto del gruppo ma – ha concluso Carell – sono sicuro che The Office rimarrà come prima, se non addirittura si rafforzerà“.