Jennifer Hudson, uccisi madre e fratello, rapito il nipote

Jennifer Hudson, uccisi madre e fratello, rapito il nipote

La madre e il fratello di Jennifer Hudson, premio Oscar 2007 per Dreamgirls ed apparsa anche in Sex and The City, sono stati trovati morti venerdì nella loro casa di South Side (Chicago), ma la polizia ha emesso anche un allarme ambra perché all’appello manca il nipote di sette anni dell’attrice/cantante

    jennifer hudson

    La madre e il fratello di Jennifer Hudson, premio Oscar 2007 per Dreamgirls ed apparsa anche in Sex and The City, sono stati trovati morti venerdì nella loro casa di South Side (Chicago), ma la polizia ha emesso anche un allarme ambra perché all’appello manca il nipote di sette anni dell’attrice/cantante.

    Poche le parole da parte della portavoce dell’attrice, che ha solo confermato come “ci sono delle investigazioni riguardanti le morti della mamma di Jennifer, Darnell Donerson, e del fratello di Jennifer, Jason Hudson. Non ci saranno ulteriori commenti, e la famiglia chiede di rispettare la privacy in questo momento così difficile”.

    Di poco più loquaci le forze dell’ordine: Monique Bond, portavoce della polizia di Chicago, ha detto che la morte sarebbe apparentemente dovuta ad abusi domestici: secondo la ricostruzione del capo della polizia, Joseph Patterson, un membro della famiglia – un cugino – è entrato in casa alle tre del pomeriggio, ha trovato il corpo della mamma dell’attrice morta, ha chiamato la polizia; gli agenti, sul posto, hanno trovato un uomo morto nella camera da letto, e nessun segno di scasso per entrare. I vicini, pare, hanno sentito dei colpi d’arma da fuoco, ma non si sono preoccupati in quanto “cosa comune” nella zona.

    A preoccupare gli agenti è comunque la sorte di Julian King, nipote settenne della Hudson: secondo quanto diffuso nell’allarme, le autorità cercano una Chevrolet Suburban del 1994 bianca; il bambino potrebbe essere stato rapito e accompagnato da un uomo che, sospettato di due omicidi, è da considerarsi armato e pericoloso.


    In un primo momento i sospetti si erano concentrati su William Balfour, marito separato della sorella di Jennifer, Julia: la descrizione dell’allarme ambra parlava infatti di un uomo che – per quanto non formalmente accusato – aveva già scontato quasi 7 anni in galera per tentato omicidio, dirottamento di veicolo e possesso di auto rubata: Balfour, comunque, è stato rintracciato, e per quanto tenuto sotto torchio, non è stato incriminato.

    La Hudson, il cui padre è morto quando era teenager, sarebbe molto scossa dalla tragedia: in una recente intervista all’AP aveva proprio ringraziato madre, fratello e sorella, “che mi aiutano a stare con i piedi per terra. Fuori sono una celebrità, ma mia mamma mi considera semplicemente Jennifer e mi dice ‘Alzati e prenditi cura delle tue cose’. E io amo questa cosa, non mi piace che la gente mi dica le cose che voglio sentire, mi piace la verità”.

    509

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI