Jeffrey Tambor in Entourage, due addii in Friday Night Lights, new entry per United States of Tara

da , il

    jeffrey tambor

    Continuano le buone notizie per i fan di Arrest Development, che dopo aver appreso nei giorni scorsi della preparazione di un film tratto dalla serie, potranno vedere Jeffrey Tambor nella quinta stagione di Entourage.

    Come già Jamie-Lynn Sigler, anche Tambor, noto al pubblico per la sua interpretazione di George Bluth Sr. in AD, apparirà nella serie della HBO nel ruolo di se stesso, anche se al momento non ci sono altre informazioni su quale sarà il suo storyline, né per quante puntate lo vedremo.

    Brutte notizie, invece, per i fan di Friday Night Lights, che nella terza stagione non vedranno più come prima due dei loro attori preferiti: causa (probabilmente) i ‘guai finanziari‘ che attraversa la serie della NBC, Gaius Charles (Smash) e Scott Porter (Jason), non appariranno più come regular, ma soltanto per pochi episodi.

    Come spiegato dal produttore Jason Katims in un comunicato stampa, “Pete Berg, io e tutta la troupe di FNL abbiamo un enorme rispetto, sia come attori che come persone, per Scott e Gaius. Per quanto possiamo amarli, entrambi i loro personaggi si sono diplomati, per questo, per mantenere lo spirito creativo dello show, appariranno entrambi solo per quattro episodi, dove li osserveremo mentre si lanciano nel futuro della loro vita. Certamente lasceremo aperta una porta per farli tornare, compatibilmente con le loro disponibilità, ma al momento possiamo solo augurare loro le cose migliori”.

    L’addio dei due attori era stato in qualche modo anticipato: nel caso di Smash, “la sua storia, aveva detto Katims a maggio, ci pone davanti a qualche difficoltà, visto che se ne andrà al college. Ci prenderemo qualche licenza poetica, ma per noi la credibilità del nostro show è importante“. Per quanto riguarda Jason, invece, una ‘via di fuga’ possibile sarebbe quella di farlo andare via da Dillon per cominciare una nuova vita con la sua fidanzata incinta. Per avere certezze e non supposizioni, comunque, non ci resta che aspettare la terza stagione.

    Chiudiamo, infine, con United States of Tara, uno dei progetti clou della prossima stagione della Showtime: alla serie sceneggiata da Diablo Cody e prodotta da Steven Spieberg si è infatti aggiunta Brie Larson. L’attrice, che sostituisce Portia Doubleday, sarà dunque Kate, la figlia diciassettenne della protagonista (Tony Collette); descritta come molto intelligente e sicura di sé, Kate sarà perennemente alle prese con le personalità multiple della madre. Nella serie, per ora solo 12 episodi le cui riprese verranno effettuate quest’estate a Los Angeles, vedremo anche John Corbett, nel ruolo del marito di Tara e padre di Kate.