James D’Arcy in Virtuality, Robert Rodriguez crea “Women in Chains!”

James D’Arcy sarà il protagonista di Virtuality, pilot della nuova serie tv sci-fi creata dalla mente di Battlestar Galactica, Ronald D

da , il

    mcgowan rodriguez

    James D’Arcy sarà il protagonista del pilot di Virtuality, nuova serie tv sci-fi della FOX creata dalla ‘mente’ di Battlestar Galactica, Ronald D. Moore.

    Il pilot, che sarà diretto da Peter Berg, è ambientato su Phaeton, navicella spaziale che da 10 anni è in viaggio per raggiungere un sistema solare simile al nostro. Per aiutare i dodici membri dell’equipaggio a tenersi allenati, la NASA ha equipaggiato la navicella con un avanzatato sistema di realtà virtuale, che permette ai dodici di assumere le identità a loro più congeniali e andare dove vogliono: ma un misterioso ‘virus’ è in agguato nel sistema… D’Arcy sarà lo ‘strizzacervelli’ dello situazione, che sceglie anche le situazioni virtuali da far vivere all’equipaggio.

    Ed a proposito di nuove serie, Tori Spelling è ufficialmente a bordo del progetto 90210: l’attrice non apparirà solo in un cameo, come inizialmente previsto, ma sarà (CW dixit) “la proprietaria di uno dei più cool negozi di Beverly Hills, frequentato dai nuovi personaggi della serie“.

    Dopo Prison Break, infine, potremmo ritrovarci con un’altra serie ‘galeotta’: il regista Robert Rodriguez sta infatti tentando di vendere una nuova serie da lui creata, intitolata “Women in Chains!“: il progetto, sceneggiato da Josh Miller e Mark Fortin e descritto drammatico e violento, dovrebbe vedere protagonista la fidanzata di Rodriguez, l’ex Strega Rose McGowan, ed è stato proposto a NBC e FX: i due fidanzati hanno già lavorato insieme in Planet Terror, film-omaggio agli anni ’70, e secondo rumors anche “Women in Chains!” potrebbe essere una serie che ‘esplora’ quel periodo…