Iva Zanicchi lascia la politica e torna alla fiction

Iva Zanicchi lascia la politica e torna alla fiction

Iva Zanicchi lascia la politica alla fine di questa legislatura e lavora alla trasposizione fictional del suo libro Polenta di Castagne, dedicato alle donne della sua famiglia

    Iva Zanicchi medita di lasciare la politica e di riconquistare la ribalta tv, magari con una fiction tratta da un suo libro, Polenta di Castagne, dedicato alle donne della sua famiglia fino agli anni ’70. Incita il Premier Berlusconi a resistere, ma nel suo futuro non vede più scranni e parlamenti: “Non voglio un futuro in politica, tutto si concluderà con questa legislatura. Non ho nessuna intenzione di andare avanti. E’ stata una esperienza molto forte ma ora basta“. In alto la Zanicchi invitata da Berlusconi a lasciare L’Infedele.

    Iva Zanicchi è stanca della politica e vuole riprendere la sua carriera di attrice, che l’ha vista già protagonista di alcune fiction Mediaset (le tre stagioni di Caterina e le sue Figlie). Nei suoi progetti non ci sono candidature e campagne elettorali, bensì sceneggiature e casting. Vorrebbe portare sul piccolo schermo delle donne della sua famiglia, immortalate nel libro Polenta di Castagne, e coltiva il desiderio di interpretare la sua bisnonna.

    Un po’ come ha recentemente fatto Sophia Loren, tornata in tv per impersonare sua madre.

    La Zanicchi sembra avere le idee chiare anche sul resto del cast del suo progetto fictional: per sé vede bene “una giovane, tipo la Cortellesi. Deve saper cantare, ballare, deve essere brillante. L’altra bisnonna, dalla parte di mio padre, dovrebbe essere molto sanguigna, tipo Bianca Guaccero“. Intanto ad ottobre Mediaset ospiterà uno speciale sulla sua carriera; per la fiction sulla sua famiglia si vedrà.

    262