Isola dei Famosi 8 nel mirino di Cecchini dopo il flop al GF

Non ci sono parole Graziano Cecchini, fallito il blitz al GF ora promette di sbarcare a sorpresa sull'Isola dei Famosi

da , il

    cecchini graziano performance

    Il futurista Graziano Cecchini lancia la sua sfida all’Isola dei Famosi 8, promettendo uno sbarco a sorpresa in Honduras. Il sediecente artista futurista Graziano Cecchini, quello che tinse di rosso l’acqua della Fontana di Trevi, tanto per avere una dimensione della sua arte, non pago di aver fallito nell’intento di entrare nella casa del Grande Fratello, promette di provarci anche con lo sbarco sull’Isola dei Famosi e il motivo profondo di questa pseudo manifestazione di protesta quale sarebbe?

    Cecchini confessandosi con il settimanale A in edicola, dichiara, dopo aver guadagnato un bel fermo di polizia in seguito alla fallita irruzione nella casa del GF a Cinecittà, “Il nostro slogan è: Se non ci ascoltano, facciamoci vedere. Basta destra e sinistra, nessuno ascolta più il popolo, nessuno si occupa dei suoi problemi. E allora faccio come Masaniello. D’Annunzio fece la Repubblica del Carnaro? Io farò quella di Cinecittà. Quando mi vedranno davanti alle telecamere tutto il quartiere scenderà in piazza”.

    Che dire, megalomane, manie di protagonismo, o tutte e due le cose insieme? Di certo è molto, ma molto lontano dall’arte alla quale pedestremente dice di rifarsi, ma questo passa oggi il convento e questo evidentemente ci meritiamo.

    Non vediamo l’ora di vederlo alle prese con una barchetta mentre cade nella fauci di un’inferocita Simona Ventura che, con i soggetti come Cecchini ci va a nozze, ma insomma non basta il già basso livello dei reality, bisogna scendere ancora più in basso per dare conto anche di chi vuole a tutti i costi apparire? E se anche questa fosse tutta una mossa studiata a tavolino? Cosa non ci si inventa per l’audience.

    La malizia viene spontanea, sono o non sono il GF e L’Isola i due programmi di punta di Rai e Mediaset e che a breve saranno anche rivali? E allora perché non creare un po’ di movimento intorno ai programmi? E’ finzione o è realtà? Che importa siamo tutti in un reality.

    E pur ammettendo che si tratti di arte, questo è l’unico modo per imporsi, ne siamo sicuri? Non è troppo facile l’equazione proposta da Cecchini? Insomma voleva farsi notare e in parte ha avuto il suo momento di celebrità, ora è il caso che si rimetta a creare altro per stupirci in futuro, ma senza fretta, ce ne faremo una ragione.

    Intanto, confidiamo nella sana cattiveria della Ventura affinché non gli dia alcuna possibilità di manifestasi in nessun modo sull’Isola. Bastano e avanzano i soggetti che ha reclutato quest’anno a creare quel senso di assurdo e di straniamento che tanto piace agli artisti…