Isola dei Famosi 8, i naufraghi vip: Thyago Alves

Isola dei Famosi 8, i naufraghi vip: Thyago Alves

tra i concorrenti dell'Isola dei Famosi quast'anno c'è anche il bellissimo modello brasiliano Thyago Alves

    thyago alves isola

    Una ventata di bellezza non poteva mancare in questa ottava edizione dell’Isola dei Famosi, Thyago Alves. Bello come una statua greca, classe 1984, professione modello, nazionalità brasiliana, insomma non gli manca proprio nulla. Ed è quello che deve aver pensato Simona Ventura quando ha deciso di reclutarlo per il suo programma, uno così non può non far presa sul pubblico femminile. Thyago dal Brasile si trasferisce giovanissimo a Milano dove inizia la sua carriere di modello lavorando con i più famosi stilisti, da Armani a Valentino, Gucci, Versace, Iceberg, posando per famosi fotografi di moda e partecipando a numerosi spot pubblicitari, dalla moda agli aperitivi non si è fatto mancare nulla e così, lentamente è divenuto un volto familiare.

    Il suo momento di glori mediatica però, lo ha vissuto nel febbraio del 2009 quando accanto a Gabriella Pession, ha affiancato sul palco dell’Ariston Paolo Bonolis e Luca Laurenti nella conduzione della terza serata del Festival di Sanremo.

    Ma a quel punto la carriera di modello cominciava a stargli stretta a si è lasciato tentare dalla recitazione interpretansi il ruolo del brasileiro in Dignità autonome di prostituzione di Luciano Melchionna ottenendo un grande successo di pubblico e critica a Roma, Milano e Vicenza.

    Dopo il teatro arriva anche il cinema, con Il Compleanno al fianco di Alessandro Gassman per la regia di Marco Filiberti, con il quale partecipa al festival del Cinema di Venezia e a quelli si Sao Paolo, Los Angeles e Siviglia.

    E siamo ai giorni nostri, Thyago è pronto con il suo bagaglio per affrontare le avversità dell’Isola, unica paura, la fame, “Vado all’isola – spiega- perché avevo già detto no tre anni fa e oggi voglio mettermi alla prova, temo soltanto la fame, io sono un mangione”.

    Saremo maligni ma pensiamo che la fame sarà l’ultimo dei suoi problemi, molto più pericolose, infatti, le insidie che arriveranno dagli altri compagni di viaggio, tutti agguerriti e l’un contro l’altro armati, come da copione, s’intende.

    392

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI