Isola dei Famosi 6, Luxuria smaschera Rossano

Isola dei Famosi 6, Luxuria smaschera Rossano

Vladimi Luxuria scopre il complotto ordito da Rossano con la complicità di Belen per far andare ai lavori forzati Ela Weber, o nel caso Peppe Quintale

    Vladimir Luxuria scopre il ‘complotto’ che lunedì ha portato sull’Isola dei Lavori Forzati Ela Weber al posto del ‘volontario’ Rossano Rubicondi. E’ stato proprio Rossano a cambiare idea all’ultimo momento. Ha chiesto aiuto a Belen che a propria volta ha chiesto a Patrizia la cortesia di salvarlo, condannando così Ela Weber, che ha resistito una sola notte.

    A Vladimir la sorpresa della reazione a catena non era proprio piaciuta: già nei minuti finali della diretta di lunedì Luxuria si era rivolta a Patrizia dicendole “Con me hai chiuso. Perché hai salvato Rossano?”. La difesa della De Blanck era stata debole: “Sono successe delle cose”. Rivediamo questo scambio.



    Complice la notte insonne sulla nuova isola, Playa Uva, la pioggia battente e l’impossibilità di compiere qualsivoglia azione, Vladimir si è svegliata il mattino dopo con la chiara intenzione di far luce sull’accaduto.
    Tra mezze ammissioni, qualche iniziale tentativo di confondere le acque e qualche balbettata scusa, si scopre poi l’intrigo: Rossano, che per tutta la settimana aveva chiesto di andare sull’Isola dei Lavori Forzati, ha detto a Belen durante la diretta di aver cambiato idea. Belen, per evitare di essere in prima persona la ‘salvatrice’ di Rossano nella reazione a catena, mossa che avrebbe di sicuro alimentato il gossip sulla sua liason con il sig. Trump, ha coinvolto Patrizia che si è prestata.

    La De Blanck dice di averlo fatto come un favore, una gentilezza nei confronti di Belen. Vladimir, però, non crede fino in fondo alle sue parole. “Perché non sei venuta a dircelo? Perché avete fatto tutto di nascosto? Ho il sospetto che si sia trattato di un tranello nel quale far cadere Peppe Quintale o Ela Weber. E dire che Peppe ci aveva chiesto di non farlo andare a Cayo Pelicano perché ha la fobia dei serpenti e ora l’idea che ci sia una donna sola lì mi fa impazzire. Bell’uomo che sei“, chiosa Luxuria rivolgendosi a Rossano che invece di tacere e subire, come fa Belen, contrattacca: “Bravo, vuoi un applauso?”, dice a Vladimir.

    La questione non è ancora chiusa.

    Il gruppo è ammutolito. L’unico a parlare è Alessandro, che si rammarica per Ela e spera che rinunci alla prova, mentre Veridiana dice chiaramente a un Rossano che cerca di difendersi attaccando Luxuria per la ‘sceneggiata plateale’ che è tutta colpa sua: “Avete iniziato voi, siete voi ad avere fatto tutto questo casino”.
    Ela, intanto, dopo una notte insonne passata seduta sulle sue casse per evitare che il mare grosso le portasse via, rinuncia alla prova e torna alla spiaggia dei naufraghi. Chiede scusa ai compagni, ma trova tutti pronti a fare a lei le loro scuse. Alessandro l’abbraccia e la conforta dicendo “Speravo che tu tornassi, hai fatto benissimo”, mentre la contessa, in lacrime per l’attacco frontale di Vladimir le chiede scusa e le dice di volerle bene. “Sono stata messa in mezzo per fare una cortesia: non mi chiedete più favori perché non ne faccio più a nessuno” piagnucola la contessa, che dopo poco, però, è pronta a dare battaglia a Vladimir, che si è permessa di trattarla duramente.

    In effetti la dinamica non è proprio chiarissima: potrebbe essersi trattato di un complotto di Belen e Rossano per ‘vendicarsi’ di Peppe Quintale ed Ela Weber, nel quale è stata chiamata in causa, più o meno consapevolmente, Patrizia. Nel caso in cui i due avessero svelato a Patrizia fino in fondo le proprie intenzioni, allora il tranello avrebbe una tripla paternità. Si sa che Ela e Peppe non sono per nulla simpatici, per motivi diversi, ai membri del magico trio.
    In ogni caso c’è un fatto incontrovertibile: dopo aver predicato per tutta la settimana di voler andare ai Lavori Forzati, Rossano si è tirato indietro peraltro alla chetichella. Potrebbe anche aver voluto nascondere il semplice desiderio di non andare a Cayo Pelicano con una simil mossa strategica che lo ‘giustificasse’ davanti alle complici. Fatto sta che lui non ci è andato e Alessandro commenta lapidario: “Io, Massimo e Leonardo abbiamo chiesto di andare e ci siamo andati, lui no”.

    Chi la fa ancora una volta franca è Rossano: non solo lui è la causa di tutto, ma alla fine passa anche per l’offeso. In pratica non ha fatto nulla per difendere Patrizia, se non accusare Vladimir di aver montato il caso ad arte davanti alle telecamere per farsi pubblicità.
    Per noi è pronto a vincere il premio Faccia di Bronzo 2008. E senza neanche accorgersene si dà la zappa sui piedi quando dice a Vladimir: “Tu sei più uomo di me, la prossima settimana ci vai tu all’Isola dei Lavori Forzati”. Sante parole, Rossano: un trans di nome Vladimir Luxuria è decisamente più ‘uomo’, ha di certo più pa***e, di uno stallone della Florida.

    987

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI