Isola dei Famosi 6, intervista a Michi Gioia

Isola dei Famosi 6, intervista a Michi Gioia

Isola dei famosi 6, parla Michi Gioia

    Michi Gioia

    E’ di certo la meno popolare del cast dell’Isola dei Famosi 6, ma non si può dire che sia la meno vip, anzi. Figlia dell’ex direttore generale della Fiat, Michi Gioia è un personaggio noto del jet set, quello vero, non quello un po’ caciarone della tv che idolatra i tronisti e mette da parte il bon ton. Di buone maniere, invece, Michi Gioia se ne intende: il suo salotto è il più agognato dalla Milano che conta. Cosa ci fa sull’Isola, quindi? Lo ha raccontato al quotidiano Libero.

    Una casa invasa da opere d’arte originali, un curriculum professionale di tutto rispetto, un’infanzia trascorsa praticamente a casa Agnelli: tutto questo è Michi Gioia, raffinata signora della Milano bene, che ha deciso di mettere da parte catering da sogno e tovaglie di seta per assaggiare la ‘fame’ su una spiaggia (non troppo) sperduta dell’Honduras, in compagnia di una combriccola mai così eterogenea. Dovrà litigare per lo shampoo, per il pescato, per i cocchi con Belen Rodriguez, Veridiana Mallmann, Flavia Vento, Antonio Cabrini, Leonardo Tumiotto, Giucas Casella, Giuseppe Lago, Massimo Ciavarro e il pezzo forte, Vladimir Luxuria.

    Per ciascuno dei suoi compagni naufraghi ha avuto una parola buona, nell’intervista rilasciata a Libero: Giuseppe Lago viene definito gentile e protettivo, Tumiotto educato, con Ciavarro sembra esserci già un certo ‘feeling’ per l’essere entrambi figli di famiglie bene, mentre la Vento, al momento, le ispira tenerezza (immaginiamo duri poco), la Mallmann porta con sè la freschezza e l’incoscienza dei vent’anni e la Rodriguez le ha tolto il fiato per la sua bellezza. Sappimo già, per esperienza, che dopo le prime due settimane il gruppone si trasformerà in un covo di vipere.

    La domanda, però, è d’obbligo: chi gliel’ha fatto fare? La risposta da manuale: mettersi alla prova e perdere peso guadagnandoci. Certo, non sono i soldi ad aver attirato la Gioia, che ci tiene a far sapere che avrebbe guadagnato di più rimanendo nel suo salotto milanese, piuttosto l’idea di restare soli con se stessi, di provare l’esperienza di una convivenza forzata lontana dai soliti agi, la possibilità di riflettere sulla sua vita e sui suoi tanti amanti. Eh sì, perché il primo aspetto su cui la stampa si è concentrata alla notizia della sua partecipazione all’Isola 6 riguarda proprio il passato sentimentale di Michi, per anni amante di Cesare Romiti, già presidente del gruppo Fiat.

    Il gossip, si sa, è uno degli ingredienti più interessanti dei reality e la signora, con il suo mix di spavalderia e di ritrosia, ci sembra essere un bel personaggio, capace di movimentare, con i suoi racconti, le lunghe notti all’addiaccio sulla ‘solitaria’ e ‘tempostosa’ Isola. Non nasconde la sua età, sessanta intensi anni, non nasconde il suo ricorso a lifting e botulino - cosa che invece altre concorrenti ben più giovani hanno negato anche di fronte alla più spudorata evidenza -, non esita a parlare dell’anoressia della figlia, una delle esperienze peggiori e dolorose della sua vita. Un atteggiamento che promette bene, anche in funzione delle possibili interazioni con gli altri ‘vip’. Già Luxuria si è detta contenta della sua presenza nel cast (“Legherò con Michi per il connubio intellettuale”), sebbene la Gioia avrebbe preferito tutt’altra compagnia: “Sull’Isola vorrei Barbara Alberti, Massimo Fini ed Elio Fiorucci“, ha detto a Libero. Per quest’anno dovrà accontentarsi di Giucas Casella.

    789