Isola dei Famosi 2012, i concorrenti scappano ma Savino è sicuro: ‘Tutto sotto controllo’

Isola dei Famosi 2012, i concorrenti scappano ma Savino è sicuro: ‘Tutto sotto controllo’

L'Isola dei Famosi 2012 non è a rischio

    nicola savino tv sorrisi e canzoni cast isola

    Con la fuga dei concorrenti dall’Honduras è l’Isola dei Famosi 2012 che rischia di naufragrare e non i prossimi partecipanti, Pamela Compagnucci per esempio. Questo è ciò che hanno pensato un po’ tutti, dopo aver assistito agli stupidi capricci di Flavia Vento, impazzita per via dei mosquitos, e alle lamentele allucinanti di Rossano Rubicondi, che ha ritenuto giusto fare le valigie per allontanarsi una volta per tutte dal Tricheco (il soprannome attribuito scherzosamente, forse, da Otelma a Valeria Marini). In una intervista a Tv Sorrisi e Canzoni Nicola Savino, conduttore del reality assieme a Vladimir Luxuria, ha voluto spiegare, però, che non tutto è come sembra: La situazione – ha così esordito – non è sfuggita al nostro controllo. Quest’anno la Casta decide il destino degli altri ed è un boccone amaro. Ma non esiste il rischio che lo show diventi ostaggio del cast. Rubicondi è al momento l’unico che ha fatto le bizze ed è stato allontanato [al momento dell'intervista la Vento non aveva ancora sclerato ndr]. Stiamo decidendo in queste ore se farlo venire o meno in studio a spiegare le sue ragioni.

    Il lavoro di Savino, in realtà, sarà molto più difficile rispetto a ciò che lui stesso pensa: il cast scelto è fatto di personaggi sì forti, ma altresì pieni di sé (basti pensare all’antipaticissimo Den Harrow) e, soprattutto, indispettiti da questo faccia a faccia continuo con una casta di… sconosciuti! Sarà proprio questo confronto, statene certi, a mettere a repentaglio la permanenza di molti di loro. Anche Malgioglio, per esempio, dopo la squallida battuta di Apicella, ha minacciato di fare le valigie (si fa per dire) e lasciare tutto:

    Cristiano ha sollevato – queste sono state le parole di Nicola rispetto all’accaduto – il problema dell’omofobia. L’ha fatto con uno stile scomposto e poco urbano, ma è importante che se ne parli. [...] Sia Luxuria dall’Honduras che io da Milano abbiamo ampiamente stigmatizzato l’epiteto usato da Apicella.

    Proteggo il mio cast di professionisti. E poi stiamo parlando di un gioco: godiamocelo!

    Ma sì! D’altronde, l’ottimismo è il profumo della vita! Chissà se cambierà idea col passare del tempo… Secondo noi, sì…

    453

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE