Iris rinfresca la memoria universale con Not to forget: la qualità tv passa (anche) per i film

Iris rinfresca la memoria universale con Not to forget: la qualità tv passa (anche) per i film

Parte da stasera su Iris una mini retrospettiva dedicata alla memoria universale, per non dimenticare Not to forget

    In tanta tv trash dominata dall’Auditel fa tanto piacere sapere che c’è ancora chi crede nella qualità, su cui da una settimana ragioniamo con WIDG. Da un paio d’anni, infatti, Iris il canale free sul digitale terrestre di Mediaset regala emozioni e un’offerta per il piccolo schermo che non abbiamo difficoltà a definire di qualità, soprattutto quando si ‘ragiona’ di cinema e sul cinema per confezionare una rassegna che lega opere d’autore in una cornice ‘narrativa’ non scontata, come quella proposta da Iris con il ciclo di Not to forget, mini rassegna dedicata alla memoria universale. Si parte questa sera, sabato 3 marzo, con il bellissimo Ogni cosa è illuminata, tratto dall’omonimo libro di Jonathan Safran Foer e interpretato da Elijah Wood e Gogol Bordello. In altro il trailer.

    La mini retrospettiva dedicata alla memoria universale si apre stasera e prosegue per le prossime due settimane con due film in prima e in seconda serata su Iris, per un totale di sei film incentrati su un passato difficile da ricordare fatto di conflitti e dolore.

    Si parte con Ogni cosa è illuminata, opera prima di Liev Schreiber e tratta dall’autobiografia di Jonathan Safran Foer (Incredibilmente forte, molto vicino, suo secondo libro). La vicenda si incentra sul suo viaggio in Ucraina per scoprire chi è la donna che ha salvato la vita di suo nonno durante la seconda Guerra Mondiale. Il protagonista si definisce un collezionista: raccoglie anelli, pillole, negativi e altri oggetti appartenuti alla sua famiglia per combattere la sua più grande paura, quella di dimenticare.

    Subito dopo spazio a Munich diretto da Steven Spielberg. L’opera inizia con l’attentato contro undici atleti israeliani da parte di Settembre Nero durante le Olimpiadi di Monaco 1972. In questo bellissimo film seguiamo la missione segreta del Mossad che aveva l’obiettivo di uccidere tutti i mandanti di quel terribile eccidio. Un film diretto dal regista di origine ebraica che vuole indagare sulle ragioni dell’odio, del male del fanatismo. Un capolavoro interpretata da un cast d’eccezione che annovera Eric Bana, Daniel Craig, Matthieu Kassovitz e Geoffrey Rush.

    Nella mini retrospettiva anche Lettere da Iwo Jima, film di Clint Eastwood che racconta la campagna del Pacifico durante la seconda Guerra Mondiale dal punto di vista giapponese, seguito da Harrison’s Flowers, una storia d’amore con lo sfondo la guerra nei Balcani. Il fotografo di guerra Harrison Lloyd si reca nella ex Jugoslavia per seguire il conflitto, ma una sera la moglie Sarah riceve una chiamata che l’informa della morte del marito in un incidente.

    La donna non ci crede e decide di partire per Vukovar alla sua ricerca. Il film è diretto da Elie Chouraqui ed è tratto dal libro di Isabel Ellsen. Ecco due video:

    Un altro film del ciclo è Jakob, il bugiardo, diretto da Peter Kassovitz (padre di Mathieu, il regista del capolavoro L’odio) con Robin Williams e Alan Arkin. In una Polonia occupata dai nazisti, Jakob tira su il morale degli ebrei inventando una programmazione radiofonica. Ecco il trailer:

    Unico film italiano del ciclo, Uomini Contro, diretto da Francesco Rosi e datato 1970, che racconta il dramma della prima Guerra Mondiale, in particolare dei combattimenti sull’altopiano dell’Asiago raccontati nel libro Un anno sull’altopiano di Emiliano Lussu, uno spaccato sul dolore del primo conflitto bellico interpretato dal meraviglioso Gian Maria Volontè. Per questo film Rosi venne denunciato per vilipendio dell’esercito. Ecco una scena:

    Insomma, la qualità in tv è possibile: diciamo che raramente approda sulla tv generalista, ma i canali tematici del DTT Free possono aiutarci. Sempre che l’Auditel non sfoderi la mannaia.

    647

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI