Io uccido di Giorgio Faletti diventa una serie tv: le anticipazioni sulla trama

Io uccido di Giorgio Faletti diventa una serie tv: le anticipazioni sulla trama

I Kill, questo il nome dello show, sarà prodotto da Aurelio De Laurentiis

    Io Uccido, primo libro e best-seller in mezzo mndo di Giorgio Faletti, sarà tratta una serie tv. Le anticipazioni sulla trama sono (ovviamente) quelle del libro, il progetto allo stato è infatti solo un pilot annunciato dal produttore Aurelio De Laurentiis sul red carpet della presentazione americana di L’abbiamo fatta grossa con protagonisti Carlo Verdone e Antonio Albanese. Cosa aspettarci dunque da Io Uccido, nuova serie tv tratta dall’omonimo libro di Faletti? Dopo il salto, tutto quello che si sa, finora.

    Io Uccido diventa una serie tv: al momento il progetto, come spiega in esclusiva The Hollywood Reporter, è solo un pilot sceneggiato da Anthony Cipriano, già autore di Bates Motel (il prequel di Psycho prodotto da Carlton Cuse per il canale via cavo A&E), che ha anche lavorato ad una sorta di ‘guida’ dei potenziali 12 episodi e delle stagioni future.

    Io uccido verrà prodotta negli Stati Uniti e avrà come titolo I Kill: lo show – come annunciato dal produttore Aurelio De Laurentiis durante il red carpet americano di The Big Score, questo il nome oltreoceano del film L’abbiamo fatta grossa – dovrebbe entrare in produzione a fine estate, quando tutte le sceneggiature saranno pronte e soprattutto saranno pronti i contratti per i protagonisti (ad oggi sconosciuti) e i vari registi che dovrebbero alternarsi nelle riprese degli episodi.

    Al momento sconosciute le anticipazioni sulla trama che però, almeno nella prima stagione, poco dovrebbe discostarsi da quella del libro di debutto dello scomparso Giorgio Faletti, anche considerato che Io Uccido, pubblicato in 35 paesi, ha venduto la bellezza di cinque milioni di copie.

    Probabilmente cambierà l’ambientazione, dal Principato di Monaco agli Stati Uniti, ma la trama della serie tv tratta da Io Uccido dovrebbe seguire quella del libro, in cui un killer sconosciuto, prima di uccidere la gente (perlopiù ricchi e famosi), telefona ad una popolare stazione radiofonica per fornire indizi sulle vittime che ha scelto.

    Ad indagare per fermarlo Frank Ottobre, agente dell’Fbi in congedo temporaneo, e il commissario della Sureté Publique, Nicolas Hulot.

    Per la cronaca, non si tratta dell’unico prodotto che De Laurentis dedicherà al mercato americano: il presidente del Napoli, che ultimamente si è dedicato al calcio e a produzioni per l’Italia e che negli Stati Uniti non lavora, a livello di spettacoli, dal film Sky Captain and the World of Tomorrow del 2004, trasporrà (ma al cinema) L’ oscura immensità della morte (aka Death’s Dark Abyss) di Massimo Carlotto, incentrato su un uomo che cerca vendetta dopo aver perso moglie e figlio in una rapina finita male. In questo caso, l’ambientazione sarà italiana, ma il protagonista sarà americano, considerato che la sceneggiatura è stata scritta in inglese.

    498

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI