Io sono Jazz, su Real Time Vite divergenti: debutta la nuova serie ‘transgender’

Io sono Jazz, su Real Time Vite divergenti: debutta la nuova serie ‘transgender’

L'attenzione per il genere...in tv non sempre ha i suoi vantaggi

da in Programmi TV, Real Time, Discovery
Ultimo aggiornamento:
    Io sono Jazz, su Real Time Vite divergenti: debutta la nuova serie ‘transgender’

    L’appuntamento con il ciclo Vite Divergenti torna su Real Time. Io sono Jazz, infatti, è la nuova serie targata Discovery in onda in prima serata sul canale 31 del digitale terrestre, da lunedì 26 ottobre 2015. Cos’è Io sono Jazz? Beh, si tratta di genere, ma non certo di quello musicale! Scherzi a parte, Jazz è invece il nome della protagonista della storia, una ragazza americana di 14 anni che vive in un corpo da uomo che non ha scelto lei di avere.

    Io sono Jazz, infatti, è la nuova serie trasmessa da Real Time per il ciclo Vite Divergenti, che continua con questo nuovo appuntamento da lunedì 26 ottobre 2015 in prima serata, ciclo che ha debuttato in tv lo scorso 21 settembre. La serie, quindi, si pone in continuità con Storie di altro genere, già trasmessa nei precedenti lunedì della rete, e precede quella che verrà: New girls on the block.

    Vi starete di sicuro chiedendo di cosa parla Io sono Jazz. Beh, come detto, non si tratta certo di strumenti musicali, ma racconta la storia di una ragazza che, pur avendo un cervello (e emozioni) da donna, si sente imprigionata nel corpo di un uomo. ‘Sono una ragazza adolescente, gioco a calcio, mi piace uscire con gli amici. Credo di essere simpatica, sono anche un transgender e ne vado fiera’, dice infatti di sé, Jazz.

    Inoltre, per quanto riguarda questa nuova serie di Real Time, uno degli aspetti più interessanti è che si pone l’obiettivo di raccontare anche con gli occhi della famiglia della protagonista e non solo il vissuto personale e il punto di vista soggettivo della persona. D’altro canto, però, sembra diventare molto centrale nei palinsesti tv generalisti e tematici l’attenzione verso il mondo transgender, quest’ultimo aspetto non sempre gestito con consapevolezza sul fronte dei contenuti.

    Nell’ultimo periodo, infatti, stiamo assistendo ad un vero e proprio boom di presenze in televisione, per quanto riguarda le persone transgender, con tutti i vantaggi (la sensibilizzazione sul tema, ad esempio) e gli svantaggi (gli stereotipi che a volte ne conseguono, per dirne una) che la cosa porta. In questo senso, basti pensare a come vengono trattate alcune tematiche sul piccolo schermo: Luxuria donna (che, però, non ha optato per la riattribuzione chirurgica del sesso), giurata di donne a Miss Italia 2015; la concorrente ex uomo Rebecca De Pasquale al Grande Fratello 14, ormai donna a tutti gli effetti; infine, forse più di nicchia, le storie di Real Time che, spesso, pongono la questione ‘nel mezzo’, in quel percorso difficile di transizione. Ma cos’hanno in comune questi racconti all’apparenza così diversi?

    630

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Programmi TVReal TimeDiscovery Ultimo aggiornamento: Lunedì 26/10/2015 17:47
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI