Io canto 4 al via su Canale5: Gerry Scotti anticipa le novità in onda dall’8 settembre

Io canto 4 inizia domenica 8 settembre 2013 su Canale5: dieci puntate in compagnia di Gerry Scotti

da , il

    A partire dall’8 settembre, la domenica sera di Canale5 sarà all’insegna del canto per dieci settimane consecutive: prende il via, infatti, la quarta edizione di Io canto, il talent per bambini e ragazzi (dai sei ai sedici anni di età) che quest’anno si presenta al pubblico con importanti novità.

    Dopo una pausa di quasi due anni (Io canto 3 è iniziato a settembre del 2011), il programma che ha lanciato – tra gli altri – Alessandro Casillo non sarà più una semplice raccolta di esibizioni, ma un vero e proprio torneo a squadre. Come spiega Gerry Scotti a Natalia Vantini su TV Sorrisi e Canzoni, “lo spirito resta inalterato: è sempre una festa in musica per giovanissimi aspiranti cantanti”.

    Con una differenza rispetto al passato, però: “Finora avevamo evitato l’idea di un regolamento. Poi ci è sembrato di rivivere quelle giornate in cui da ragazzini all’oratorio si giocava ognuno per sé. Anche allora, introdurre delle regole dava più gusto allo stare insieme. Essere in una squadra è bello: crea alleanze, rivalità, adrenalina”.

    Ecco, quindi, l’idea di dare vita a tre team, capitanati rispettivamente da Claudio Cecchetto (che già negli anni passati ha fatto parte del programma), dalla conduttrice radiofonica Flavia Cercato e da Mara Maionchi, reduce da Amici di Maria De Filippi.

    I tre, come spiega Scotti, avranno “il compito di selezionare i componenti del loro gruppo come farebbero dei capisquadra di pallavolo: vedono i giocatori in campo e ognuno sceglie quello che ritiene più valido. Può succedere che a una prima valutazione chi sembrava imbattibile si riveli una delusione, mentre quello che di primo acchito non dimostrava qualità di gioco sia quello che invece segna di più”.

    Le prime tre puntate sarà una sorta di collage a mo’ di casting, visto che saliranno sul palco ben 54 giovani cantanti: ne saranno scelti 27 (9 per ogni squadra). Insieme con loro ci saranno anche dei giovani ballerini, chiamati a impreziosire il valore dei team con le loro coreografie. Dopodiché, nelle cinque puntate successive le squadre entreranno ufficialmente in gara: chi vincerà più puntate andrà in finale (la decima puntata), mentre alla nona puntata si sfideranno le due perdenti.

    Una specie di torneo calcistico in salsa talent, con regolamenti che rischieranno di confondere le idee al pubblico? Gli ascolti lo diranno. Da notare, infine, che nelle ultime due puntate tutti e 54 i ragazzi (anche chi non è stato scelto per le squadre) realizzeranno dei musical.

    Vi piacciono le novità di Io canto?