Invasion, i fan creano una petizione per resuscitare la serie ma senza alcun esito

La raccolta delle firme ha toccato quota 35

da , il

    Invasion è una serie sci-fi creata da Shaun Cassidy, che mette insieme i temi portanti di altre tre serie (Visitors, I segreti di Twin Peaks ed X-Files), e del film cult “L’invasione degli ultracorpi”. Negli USA la serie non ha ricevuto gli ascolti sperati, e dai 17 milioni iniziali (merito anche del traino di Lost) è passata a poco meno di 10 milioni di telespettatori (dati Nielsen), un calo che ha spinto la ABC a cancellarla dal palinsesto.

    La serie parlava di strani fenomeni verificatisi nella cittadina Homestead, in Florida, dopo il passaggio di un uragano. “Sfiga” ha voluto che la serie fosse programmata nel periodo post Uragano Katrina, cosa che in un primo momento ha spinto la ABC ad evitare qualunque riferimento all’uragano ‘fittizio’ nei promo della serie, e poi ad avvertire i telespettatori che l’uragano della trama avrebbe potuto urtare la sensibilità di qualcuno. Dopo la cancellazione, i fan americani hanno cominciato una petizione online, per chiedere che la seconda stagione della serie fosse girata e mandata in onda, arrivando, nel giugno del 2006, a far sorvolare la sede della ABC da un areo con tanto di striscione con su scritto “ABC See the light! Save Invasion!”. La raccolta delle firme ha toccato quota 35.000, e tra i firmatari della petizione compare anche Nathan Baesel, un membro del cast. Secondo le interviste rilasciate dal regista Shaun Cassidy e ad alcuni attori, pare che la seconda serie sarebbe iniziata senza il ritorno di Larkin Groves: l’attrice Lisa Sheridan sarebbe tornata in città solo tempo dopo, non si sa se in forma umana o aliena. Inoltre, la prima moglie dello sceriffo Tom Underlay non era morta, bensì era a capo di Szura e dell’invasione aliena. Dopo la cancellazione, Invasion è stata ‘acquistata’ da The CW e dalla CBS, ma nessuna delle due reti tv ne ha programmato la messa in onda né nei palinsesti dello scorso anno, né in quelli di quest’anno.