In Onda, Sara Giudice aggredita in diretta al luna park dove si spara ai volti dei politici

In Onda, Sara Giudice aggredita in diretta al luna park dove si spara ai volti dei politici

In Onda, Sara Giudice aggredita al luna park in diretta: i fatti nella puntata del programma di La7 in onda giovedì 13 agosto 2015

da in La 7, Programmi TV, in onda
Ultimo aggiornamento:

    sara giudice in onda

    In onda, Sara Giudice aggredita in diretta: la giornalista è stata protagonista di uno sgradevole episodio all’interno del programma di La7 condotto da David Parenzo e Tommaso Labate, nella puntata andata in onda giovedì 13 agosto 2015. I fatti sono successi a Tarquinia, con la giornalista cacciata da un luna park – non proprio il luogo dove si vorrebbero vedere scene del genere – a calci, spintoni e schiaffi. Immediata la condanna dei conduttori (e l’invito alla collega a mettersi in salvo), con le forze dell’ordine intervenute una volta chiuso il collegamento. Ma cosa è successo durante la puntata di In Onda di giovedì 13 agosto?

    Sara Giudice aggredita

    In onda, brutta aggressione in diretta per la giornalista Sara Giudice: l’inviata del programma di La7 stava facendo un servizio all’interno di un luna park di Tarquinia Lido, concentrandosi in particolare sull’esistenza di uno stand dove è possibile sparare – anche per i bambini – ad una serie di lattine sulle quali sono raffigurati i volti di famosi politici italiani. Quello che sembra un normale tiro a segno ha infatti una novità: è possibile sparare al politico con pistole o fucili a laser: mentre gli ospiti stanno parlando della vicenda, uno di loro (Peter Gomez) si accorge che la giornalista è ‘attenzionata’ dai responsabili del luna park, arrabbiati per la testimonianza della giornalista.

    I proprietari del tiro a segno – che i conduttori dallo studio avrebbero voluto intervistare – non ci stanno, e abbassano la telecamera dell’operatore (‘Ve ne dovete annà‘, si sente tra l’altro), cercano di impedire alla giornalista (mentre dallo studio ricordano loro di essere in un luogo pubblico) di parlare togliendole il microfono, si sentono spintoni e mani messe addosso, una mano viene messa sopra la telecamera. David Parenzo e Tommaso Labate interrompono il collegamento, gridano alla collega di andarsene e chiamano le forze dell’ordine che – rivela successivamente Labate – sono intervenute tempestivamente.

    Quello che è successo dopo lo racconta direttamente la giornalista di La7 aggredita al luna park: ‘Mi hanno detto ‘se fai denuncia ti seguiamo fino a casa – spiega al Fatto Quotidiano – e io ho tutta l’intenzione di denunciare.

    Mi hanno urtato e spintonato, ma non sono tanto le mani addosso che mi spaventano, anche mentre stiamo parlando continuano a minacciarmi. Ci hanno portato via un microfono, è una rapina e io li denuncio‘.

    532

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN La 7Programmi TVin onda Ultimo aggiornamento: Venerdì 14/08/2015 12:09
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI