Immaturi, la serie: la fiction di canale 5 in onda nel 2017 con 8 puntate

Immaturi, la serie: la fiction di canale 5 in onda nel 2017 con 8 puntate

Le riprese inizieranno tra due mesi e a dirigere il progetto ci sarà Paolo Genovese

    Immaturi, la serie: la fiction di canale 5 in onda nel 2017 con 8 puntate

    Immaturi, la serie andrà in onda nel 2017, con 8 puntate previste. La nuova fiction di Canale 5 riprende le storie dell’omonimo film diretto da Paolo Genovese e uscito nelle sale nel 2010. Nel cast del nuovo progetto ritroveremo alcuni volti della pellicola, come Luca e Paolo, Ricky Memphis e Maurizio Mattioli, mentre non figureranno Raoul Bova e Rocio Munoz Morales. Tra i nuovi volti di Immaturi, la serie ci saranno Ilaria Spada, Nicole Grimaudo e Daniele Liotti, che presto troveremo in un Passo dal Cielo 4 al posto di Terence Hill.

    Le riprese di Immaturi, la serie, fiction di Canale 5 che andrà in onda nel 2017 con 8 puntate, prenderanno il via tra due mesi. A dirigere questo ambizioso progetto ci sarà Paolo Genovese, il regista dell’omonima pellicola e attualmente re del box office con ‘Perfetti sconosciuti’. La serie tv di Immaturi porterà sul piccolo schermo le storie dei protagonisti del film, un gruppo di 40enni che doveva ripetere l’esame di Maturità dopo che la prova effettuata molti anni prima era stata annullata dal Ministero della Pubblica Istruzione.

    Come mai trasformare il film in una storia a puntate per la tv? La risposta arriva da Alessandro Salem, il direttore generale dei contenuti Mediaset che, come si legge sul Corriere della Sera, ha dichiarato: “Il tono è quello della commedia e l’idea è serializzare i personaggi che erano protagonisti del film – ha spiegato Salem – qui la chiave è il rapporto con il senso di responsabilità. Si parla della loro relazione con l’amore e la coppia, con i figli, con l’era digitale e ognuno di loro troverà la soluzione più personale”.

    Riuscirà Immaturi, la serie ad ottenere lo stesso successo del film?

    Aggiornamento del 26 febbraio 2016 a cura di Giulia Calchetti

    Immaturi si trasforma in una serie tv che andrà in onda su Canale 5. Il cast è ancora in formazione, ma la fiction vedrà la partecipazione ormai sicura di Ricky Memphis. La produzione in realtà sta facendo pressione su tutti gli attori della pellicola. Convincerli non sarà un’impresa facilissima, visti i nomi in ballo: Raul Bova, Ambra Angiolini, Barbara Bobulova, Luca e Paolo (tra gli altri). Il primo ad accettare è stato proprio Ricky Memphis. Si conosce già il nome del regista, Rolando Ravello, mentre devono ancora giungere conferme per Paolo Genovese alla sceneggiatura. Le riprese inizieranno a novembre, dunque è probabile che la serie tv andrà in onda nella primavera dell’anno prossimo, ovviamente su Canale 5.

    Sarà un 2015 impegnato per Ricky Memphis. La notizia della partecipazione dell’attore romano è stata preceduta dai rumor della sua presenza in un’altra fiction di Canale 5, Squadra Mobile 2.

    Rumor di una certa importanza e credibilità, visto che Ricky Memphis è stato uno dei volti noti di Distretto di Polizia, di cui Squadra Mobile è uno spin-off. I fan delle due serie tv sognano il ritorno della coppia Roberto Ardenzi-Mauro Belli. Probabilmente verranno accontentati.

    La presenza, praticamente in contemporanea, delle due produzioni, dimostra un fatto: Ricky Memphis è un attore eclettico. Nonostante riesca a mantenere una sua personalità – il leitmotiv dei suoi personaggi è spesso il marcato accento romanesco – l’attore riesce a destreggiarsi in ruoli molto differenti tra di loro. E diverso sarà il ruolo che ricoprirà nella serie tv di Immaturi, ossia quello di Lorenzo Coppetti, che nel primo film ha offerto al pubblico il ritratto dello stereotipo, forse tutto italiano, del bamboccione che vive ancora in casa della madre, flemmatico e simpatico, in grado di incarnare bene il senso della pellicola (‘Immaturi‘, appunto).

    Rimane da capre su quali elementi si baserà la trama. Alcuni sono stati già esplorati dai film. In primis, il ritorno tra i banchi di scuola – seppure in senso metaforico – e l’opportunità di rivivere le gioie e le ansie della maturità. In secondo luogo, il tema del viaggio, e nello specifico del viaggio che molti ragazzi intraprendono a conclusione del percorso scolastico, pregno di significati – tra cui il passaggio dall’adolescenza e l’età adulta.

    Da questo punto di vista, il grosso del lavoro verrà realizzato, probabilmente, da Paolo Genovese, che ha sceneggiato anche i primi due film (Immaturi e Immaturi – il viaggio).

    874

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI