Videomessaggio di Berlusconi dopo le dimissioni: Silvio non lascia, anzi raddoppia

Videomessaggio di Berlusconi dopo le dimissioni: Silvio non lascia, anzi raddoppia

    Silvio Berlusconi ha rilasciato un videomessaggio trasmesso in diretta sulle principali testate quotidiane online e sulle emittenti all news italiane, compresa La7, per ringraziare gli italiani e per spiegare che le sue dimissioni sono state l’ennesimo gesto di responsabilità per salvaguardare il destino dell’Italia. Per quanto riguarda la mia uscita di scena, da domani raddoppierò l’impegno in Parlamento e nelle istituzioni per riammodernare l’Italia… non mi attendo riconoscimenti ma non mi arrenderò fin quando non avremo rinnovato l’Italia, fin quando non avremo liberato l’Italia dagli egosimi che non le permettono di andare avanti. Viva l’Italia, viva la libertà.

    Come annunciato già nel pomeriggio, Silvio Berlusconi ha registrato e inviato un videomessaggio per spiegare agli italiani le ragioni che lo hanno spinto alle dimissioni, atto necessario per la salvezza del Paese. Non manifesta alcuna intenzione di ritirarsi dalla scena politica, anzi annuncia un rinnovato impegno, raddoppiato rispetto al passato, per portare avanti e realizzare il processo di riammodernamento dell’Italia, soffocata da egoismi, faziosità e aggressività personali che non le hanno permesso di volare alto.

    Quello che quindi si presenta come un rilancio della sua carriera politica riparte in qualche modo dalla ‘discesa in campo’ del ’94, di cui ricorda i punti salienti: ‘Amo l’Italia, qui ho le mie radici…‘. Un’autocitazione che non può che far venire in mente la chiusura di un ciclo: sebbene il Cavaliere ribadisca la propria intenzione di non lasciare la politica, l’aver ricordato gli ‘slogan’ con cui scese in campo nel 1994 ha un preciso effetto di senso, l’effettiva chiusura di un ciclo.

    Il messaggio è stato trasmesso in diretta da RaiNews, da La7, da Sky Tg24, ma non da Rai e Mediaset, impegnate nella normale programmazione del preserale.

    300

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàVideo