CdA Rai: il Tar dà ragione a Petroni

CdA Rai: il Tar dà ragione a Petroni

Il Tar del Lazio ha approvato il ricorso inoltrato da Angelo Maria Petroni contro il provvedimento di sfiducia del Ministro Padoa Schioppa

    Il Tar del Lazio ha approvato il ricorso inoltrato da Angelo Maria Petroni contro il provvedimento di sfiducia del ministro dell’Economia & Finanze Padoa Schioppa, che avrebbe portato alla sua esclusione dal CdA Rai nel corso dell’assemblea del 4 e 5 giugno prossimi.

    Secondo il decreto del Tar, “sussistono i presupposti per concedere l’invocata misura cautelare provvisoria, poichè dall’esecuzione dei provvedimenti impugnati possono scaturire effetti non agevolmente reversibili da un’eventuale pronuncia favorevole in sede collegiale. Appare inoltre recessivo l’interesse curato dal ministro dell’Economia e delle Finanze, risolvendosi la concessione della misura cautelare provvisoria nel rinvio di qualche giorno della convocazione dell’assemblea dei soci della Rai”
    ”La decisione del Tar – dice il coordinatore nazionale di Forza Italia Sandro Bondi – dimostra le buone ragioni di Angelo Maria Petroni, consigliere d’amministrazione della Rai, e come l’atto del ministro Padoa Schioppa e del governo fosse quantomeno forzato”. “Ed ora, dice invece Maurizio Gasparri, Padoa-Schioppa, braccio operativo di un disegno scellerato, si dimetta sepolto dalla vergogna”.

    212