Il season finale di Lost candidabile agli Emmy

Il season finale di Lost candidabile agli Emmy

Nonostante sia extralarge, l'Academy degli Emmy ha deciso che il season finale di Lost candidabile agli Emmy; e Damon Lindelof dice: "La fine sarà una, forse non definitiva"

    Lo sapevate che agli Emmy possono concorrere solo episodi di serie tv che durino al massimo il doppio del normale, ossia due ore? Noi non lo sapevamo, lo abbiamo scoperto stamattina quando abbiamo scoperto che il season finale extralarge di Lost (due ore e mezzo!) sarà comunque proponibile per la candidatura all’ambita statuetta. Eccezioni in tal senso erano già state fatte per il finale di The Wire e dei Soprano, “segno – ha spiegato il vicepresidente del board dei ‘governatori’ dell’Academy of Television Arts & Sciences – che i series finali delle grandi serie hanno un posto speciale nel nostro cuore”. Ed intanto il series finale del decennio (per usare una metafora made in ABC) si merita una cover story di TV Guide dedicata all’eredità di Lost nella serialità americana…per le serie ‘nominate’ e relativa spiegazione vi rimandiamo alla gallery, dopo il salto vi spieghiamo (via Damon Lindelof) qual è l’epitome, ossia il compendio, di Lost.

    La fine di Lost sta facendo letteralmente ammattire i media americani, che da giorni dedicano speciali, retroscena, e varie ed eventuali a Lost: a noi è parsa particolarmente interessante un’intervista di Damon Lindelof, in cui spiega che l’epitome di Lost non sono né Jacob né Mib, “l’isola era da lì prima che questi due bambini nascessero, e sono successe un sacco di cose prima che loro arrivassero lì. Queste storie – ha detto il co-creatore e sceneggiatore di Lost – non sono rilevanti per la nostra storia, incentrata sullo schianto dell’Oceanic 815 e sul destino dei sopravvissuti”.

    Lindelof ripete per l’ennesima volta il concetto (riprendendo la citazione di Jacob fatta nel season finale di Lost 5, “Finisce una volta sola. E qualunque cosa succeda prima è solo progresso”) che la fine di Lost sarà una, “vorrei poter dire che sarà una fine definitiva, ma quando diciamo questa cosa alla gente scopriamo che non è la fine definitiva che i fan vorrebbero, perciò c’è un grande dibattito sul cosa significano le cose.

    Tutto quello che possiamo dire – conclude Lindelof – è che Lost finirà una volta sola, c’è un solo finale e non c’è un punto interrogativo alla fine della fine. Non ci saranno i puntini puntini, questa è la nostra storia ed è finita”.

    Gallery: TV Guide

    433

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE