Il matrimonio di William e Kate nei cinque continenti (foto e video)

Come il mondo ha visto le nozze di William e Kate

da , il

    Il Royal Wedding ha unito tutti: monarchici e antimonarchici e per un paio di ore tutti, ma proprio tutti al mondo erano sintonizzati con l’abbazia di Westminster per non perdersi neanche un secondo del matrimonio del secolo. Un evento che ha inchiodato sulla sedia ben due miliardi di persone seguito dalle tv di tutto il mondo. Dall’Antartide all’Australia passando per gli Stati Uniti e la scettica Francia, ecco come i cinque continenti hanno visto e commentato le nozze dei duchi di Cambridge.

    Gli antimonarchici statunitensi – come dimenticare il Boston Tea Party quando gettarono il tè dei coloni britannici il 16 dicembre del 1773 dando vita alla rivoluzione americana – hanno inviato a Londra il fior fiore dei loro inviati: Barbara Walters, Katie Couric e Diane Sawyer erano nella capitale britannica e la spedizione americana in terra britannica non è stata molto lontana dall’attenzione dedicata alle elezioni presidenziali. Aiutate da team di analisti britannici, hanno raccontato al pubblico americano con un occhio alle questioni riguardanti l’etichetta e soffermandosi – ovviamente – sul vestito di Kate. Molti canali hanno dedicato ampio spazio alle nozze di William e Kate con i presentatori che in studio hanno indossato tiare e cappelli in omaggio ai due duchi.

     

    Addirittura ABC Network ha trovato una coppia da sposare in diretta, i nomi? Chiaramente William e Kate! Ovvio che le voci del programam di culto The View hanno commentato in lungo e in largo le nozze inglesi. Il comico Joy Behar ha detto che “la Regina sembrava un calabrone“, mentre la collega Sherri Shepherd si chiede: “Dove sono tutte le persone di colore?”. Centinaia di persone hanno affollato Times Square con Union Jack di ordinanza e cappelli eccentrici: “Mi sono commossa. Tutto era perfetto, in ogni minimo dettaglio, proprio come sanno fare gli inglesi“, ha detto Helen Mauro. Ecco un recap dedicato allo stile di queste nozze:

    Sempre negli Usa, 250 ospiti hanno visto le nozze di William e Kate al Walt Disney World in Florida. Lontani anni luce dalle nozze, la NASA ha trasmesso la copertura delle nozze anche per gli astronauti a bordo della stazione spaziale internazionale, i tre hanno anche inviato i loro auguri alla coppia. Ecco il loro messaggio:

    Il matrimonio è stato seguito anche in Antartide dagli scienziati britannici che hanno combatutto con i freddissimi venti del Polo Sud per brindare in onore alla coppia all’interno della stagione Halley. I francesi, invece, sono stati poco entusiasti forse perché Sarkozy non è stato invitato alle nozze e addirittura ieri è stata diffusa da Closer la notizia della gravidanza di Carla Bruni, non confermata dalla diretta interessata. Nonostante le lamentele dell’Express sul fatto che “nessun francese è stato invitato alle nozze del secolo“, i media d’Oltralpe hanno seguito le nozze di William e Kate. Anche Le Figaro, il quotidiano di destra, ha celebrato le nozze con uno speciale di 79 pagine intitolato So British. Ecco un servizio di France 24:

    Il Daily Mail parla anche di noi. Il taboid britannico sottolinea che l’evento in Italia è stato seguito da tv pubbliche e private con quattro canali che trasmettevano dal vivo da Londra. Gli inglesi che vivono a Roma hanno potuto vedere l’evento in maxischermi e gustando dolcetti siciliani decorati con le immagini degli sposi. Il Mail sottolinea anche che nel nostro Paese non è passata inosservata la bellezza di Pippa. Ecco un servizio del mitico Antonio Caprarica, per altri video vi rimandiamo a questo post:

    In Germania, i fan delle nozze hanno scelto di prendere un giorno libero per seguirlo, anche perché nei posti di lavoro è stato segretamente vietato vedere il matrimonio di William e Kate sia in tv che su internet, però sti tedeschi! Addirittura la Bild ha lamentato la mancanza della monarchia nel Paese e ha anche dato ai suoi lettori la possibilità di elencare i 25 momenti più imbarazzanti, chiedendosi “perché non abbiamo reali come i Windsor“? Ecco un servizio della stessa Bild:

    Il matrimonio è stato seguito anche in Cina. Duecento coppie si sono sposate in un matrimonio collettivo all’università di Tsinghua in contemporanea con il sì di William e Kate. Tutta altra storia nella tv di stato iraniana. A Teheran, un canale televisivo ha sottolineato che “le persone di questo Paese monarchico” hanno dovuto pagare il “più costoso” matrimonio della storia britanncia in “tempi di crisi economica” aggiugendo: “Gli inglesi sono costretti a lavorare duramente così che le principesse possono mettere da parte i soldi“.