Il Grande Cocomero: Linus torna in Rai con Luciana Littizzetto e Gerry Scotti

Il Grande Cocomero con Linus prenderà il via giovedì 17 ottobre su Raidue in seconda serata: ospite della prima puntata, Luciana Littizzetto

da , il

    Il Grande Cocomero di Linus finalmente apparirà: no, non parliamo della creatura mitica tanto attesa dal piccolo protagonista dei Peanuts, ma del nuovo programma di Pasquale Di Molfetta (in arte Linus, appunto) che prenderà il via su Raidue da giovedì 17 ottobre alle 23.35. Realizzato dal Centro di produzione Rai di Milano, il programma si presenta, secondo le parole del conduttore, come “un classico talk di intrattenimento“.

    Come ha spiegato Linus in un’intervista a Telepiù, “ogni puntata intervisterò tre ospiti: un personaggio del mondo dello spettacolo, uno dell’area sportiva e un musicista. La prima settimana abbiamo Luciana Littizzetto, il giornalista sportivo Giorgio Terruzzi e Max Pezzali mentre la seconda Gerry Scotti, l’alpinista Simone Moro e Samuele Bersani“. Insomma, ospiti di richiamo, frutto anche dei tanti contatti che Linus ha stabilito grazie a Radio Deejay: Luciana Littizzetto e Gerry Scotti, infatti, oltre che star della tv sono stati anche volti del passato e del presente dell’emittente radiofonica.

    Nel caso in cui gli ascolti dovessero rivelarsi positivi, poi, “la trasmissione potrebbe tornare dopo le feste di Natale. Però nessuna promessa: aspettiamo gli ascolti e di vedere come io e la rete lavoreremo insieme“.

    Linus torna con una trasmissione in Rai a nove anni di distanza da Notti europee. Figli di Eupalla, il programma presentato in compagnia di Paola Ferrari durante gli Europei di calcio del 2004. A Telesette ha rivelato: “Quello che cercherò di tirar fuori dai miei ospiti è un po’ d’umanità, quello che c’è al di là del personaggio. Di solito una cosa che mi riesce abbastanza bene è mettere a proprio agio l’intervistato per raccontarlo sotto un altro punto di vista“.

    Prosegue il direttore di Radio Deejay: “A differenza dei miei coetanei con la televisione ho sempre avuto un rapporto distaccato. Ma è una cosa che mi intriga molto e mi andava di provare. Ho avuto la piena libertà di fare quello che mi va considerando i limiti economici o strategici, perché non ho dietro la storia di Fabio Fazio. Sarà una piccola cosa che spero abbia la dignità artistica di quello che faccio abitualmente. A cambiare rispetto agli altri talk è lo stile dell’intervistatore. E la scelta degli ospiti. Io credo di avere una mia cifra in questo senso visto che in radio faccio un’intervista al giorno da vent’anni. Qui cambia solo il mezzo“.

    Ogni settimana gli ospiti del programma (che si preannuncia all’insegna dell’ironia) saranno rispettivamente un personaggio popolare, un personaggio poco presente in tv e un personaggio musicale.