Il Gollonzo della Gialappa’s Band conquista lo Zingarelli

Il Gollonzo della Gialappa’s Band conquista lo Zingarelli

Gollonzo e Barbatrucco entrano nel vocabolario italiano: meritato riconoscimento alla Gialappa's Band, di cui oggi escono in edicola i dvd col best of delle loro trasmissioni

da in Cartoni Animati, Personaggi Tv, Sport, Video, Gialappa's Band
Ultimo aggiornamento:

    Più che meritato il ‘riconoscimento’ attribuito dallo Zingarelli alla Gialappa’s Band: la nuova edizione del Vocabolario della Lingua Italiana, infatti, contiene tra gli oltre 1500 neologismi anche l’amatissimo gollonzo, termine coniato dai tre geni del commento off per indicare un gol ‘improbabile’, entrato ormai a pieno titolo nel linguaggio del giornalismo sportivo. Un doveroso omaggio al trio che peraltro proprio oggi festeggia l’uscita in edicola del primo dvd che celebra la loro lunga e proficua carriera. In alto una carrellata di gollonzi celebri, tra cui quello insuperato (e insuperabile) di Bruegger.

    Gollonzo entra ufficialmente a far parte della lingua italiana: lo Zingarelli lo ha inserito negli oltre 143.000 lemmi di cui si compone l’edizione 2011 rendendo così la Gialappa’s band una fonte linguistica attestata e riconosciuta.
    Saremmo curiosi di sapere come hanno commentato a caldo l’evento i tre dissacratori del calcio italiano, Carlo Taranto, Marco Santin e Giorgio Gherarducci che esordirono nel 1985 proprio parlando di calcio in Bar Sport su Radio Popolare. Furono poi i loro commenti ai Mondiali di Calcio del 1986 in Messico a farli conoscere a un dirigente Mediaset che li portò con sé in tv: da lì è stato un successo dopo l’altro, da Mai Dire Banzai all’indimenticabile Mai Dire Gol (che ci manca tanto). Certo, ci resta Mai Dire Grande Fratello, ma non è la stessa cosa, siamo sinceri… E per rivedere un po’ delle loro perle, arrivano in edicola i dvd di Mai Dire Story.

    Ma ci sono altri personaggi tv che hanno avuto l’onore di entrare nello Zingarelli 2011: si tratta dei Barbapapà, che vedono ‘finalmente’ riconosciuto “barbatrucco”. Certo, ci hanno messo qualche anno in più, visto che in Italia sono approdati nel lontano 1976. Il recente ‘revival’, che li ha riportati all’attenzione dei più piccoli, ha evidentemente favorito l’ingresso del barbatrucco nel vocabolario: ma noi “Resta di stucco, è un barbatrucco … ” lo dicevamo già tanti anni fa… Meglio tardi che mai.

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cartoni AnimatiPersonaggi TvSportVideoGialappa's Band