Il Giurì ci ripensa: sdoganata la campagna Sky con la talpa e Fiorello

Riabilitata la Talpa Ugo protagonista degli spot Sky con Fiorello

da , il

    Il Giurì cambia idea, la pubblicità comparativa Sky è stata sdoganata. Tornano Fiorello e la talpa. Sembra proprio non avere pace la pubblicità in questa stagione televisiva. Le più colpite sono Sky e Mediaset che soltanto pochi giorni fa si erano viste bloccare i rispettivi spot comprativi, poi però una virata, ed ecco, che il Giurì ritorna sulle sue decisioni e riabilita Sky. Di fatto le due pubblicità non erano mai scomparse dal video, quindi gli utenti non hanno avuto poi molto modo di rendersi conto dell’accaduto.

    Cerchiamo quindi di capire le ragioni di questa nuova decisione, che ha praticamente sovvertito la precedente decisione di bloccare l’intera campagna. Rispetto alla comparativa di Mediaset, che non ha superato l’esame in quanto poco omogenea e quindi in netto contrasto con l’articolo 15, lo spot Sky con la talpa appare più ricco e vario. Il Giurì fa riferimento, in particolare, alla pubblicità del pacchetto Sky a 29 euro mensili che paragonata a quella di Mediaset Premium risulta più completa e di conseguenza meno fuorviante.

    Mediaset ne esce perdente in quanto si è rilevata la scorrettezza di aver paragonato due prodotti già in partenza disomogenei. Alla storia narrata dagli spot firmati Sky, che ruotano intorno alla figura di Fiorello e del suo amico Ugo la talpa, è stato riconosciuto un valore artistico, si è detto che la campagna pone l’offerta della pay tv in maniera intelligente e creativa sfruttando una tecnica pubblicitaria raffinata che esalta la varietà delle offerte di Sky.

    Insomma, la talpa non è offensiva nei confronti di nessuno e di fatto nello spot non viene mai fatto esplicito cenno alla concorrenza. Unico spot che non ha superato l’esame del Giurì è quello intitolato Esci dal Buco in cui si è ravvisato un fatto denigratorio perchè cita espressamente Mediaset Premium, ma questa campagna in realtà è finita prima ancora delle decisioni del Giurì. Nulla da eccepire, infine, per il Giurì, per quanto rigurada le campagne Sky sul calcio che erano state oggetto dello stesso ricorso Mediaset. Per il momento via libra alla talpa, almeno fino al prossimo ricorso…