“Il flop di Canta e Vinci è colpa mia”, parola di Luca Tiraboschi. La Pupa e il Secchione forse su Canale 5

“Il flop di Canta e Vinci è colpa mia”, parola di Luca Tiraboschi. La Pupa e il Secchione forse su Canale 5

    Luca Tiraboschi, direttore di Italia1, con alcuni dei suoi programmi

    Luca Tiraboschi, direttore di Italia1, si assume la responsabilità del flop di Canta e Vinci, il game show condotto da Amadeus per il momento sospeso dal palinsesto. In un’intervista concessa a Libero, il direttore annuncia il ritorno del format tra un mese e cerca di sollevare l’umore ad Amadeus, che aveva investito in questo ritorno televisivo gran parte della sua carriera. Tra le “novità” e i ritorni annunciate da Tiraboschi la nuova edizione di Real Tv, il Wind Music Awards, Lucignolo e il possibile spostamento de La Pupa e Il Secchione su Canale 5.

    Partiamo di Canta e Vinci, il format testato con un certo successo a dicembre 2007 e riproposto alla domenica sera prima e prime time e poi in access, ma senza fortuna, tanto da esserne decretata la sospensione in vista di un ritorno, tra un mese, in un altro giorno, mentre la domenica sarà riservata ai film.

    “Ci tengo a sottolineare – dice Tiraboschi – che non si tratta né di un problema di prodotto né, tanto meno, di conduzione. Amadeus non ha alcuna responsabilità in merito al parziale insuccesso del programma. La responsabilità, semmai, è solo mia“. E ricostruisce la decisione di collocare il programma nel prime time: “Lo scorso dicembre abbiamo testato cinque speciali, lanciando una sorta di gara intema: mi riferisco alle puntate pilota di Batti le bionde con Enrico Papi, Mi raccomando con Federica Panicucci, I magnifici sette con Pino Insegno, e a Scappati con la cassa di Davide Parenti. Tra questi, il karaoke di Amadeus è stato quello che ha riscosso il migliore risultato in tennini di ascolti, realizzando una media del 12,9%. E’ stata mia la decisione di collocare il programma di domenica: per Italia 1 è, strutturalmente, il giorno più complicato da programmare. Ho voluto provare a collocare un prodotto di disincanto e leggerezza in un contesto difficile. Ho sbagliato.”

    Per evitare che Amadeus si “dia all’ippica”, come aveva promesso in caso di flop prima dell’esordio de Canta e Vinci in prime time, Tiraboschi promuove a pieni voti il conduttore, al quale sta pensando di affidare nuovi programmi, sia per la prima serata che per l’access time”.

    Per l’estate Italia1 ha puntato sulla prima serata. Come annunciato in un nostro precedente articolo a giugno debutteranno la nuova stagione di Ugly Betty e i telefilm americani Vanished, serie gialla incentrata sui rapimenti, e Stand Off, che ha per protagonista un negoziatore che tratta con i criminali.

    Per la fiction italiana, verranno presto trasmessi le nuove edizioni di Don Luca”, con Luca Laurenti, e di Belli Dentro. Si riconferma poi Lucignolo in prima serata che passa sotto la supervisione di Claudio Brachino.

    Abbandonato il Festivalbar, che arriverà solo a settembre, lo spazio per la musica sarà affidato al Wind Music Awards, l’Oscar della Musica che premia i dischi che hanno venduto più di 150mila copie, in onda il 5 e il 12 giugno. Per l’access prime time, invece, Tiraboschi vorrebbe Cristina Chiabotto alla conduzione della versione rinnovata di Real tv, mentre si prevede lo spostamento su Canale 5 del reality La Pupa e Il Secchione. Niente ancora di definito, ma il direttore di Italia 1 dichiara che “in merito stiamo facendo un ragionamento più largo, a livello aziendale. Immagino che il reality tornerà ma vanno considerati una serie di elementi, non ultimo il fattore economico. Non so se passerà a Canale 5 ma sarebbe una bella fine per il programma e un motivo di ulteriore vanto per noi. Comunque spero di essere io a realizzare la seconda stagione”.

    Intanto Tiraboschi non abbandona neanche l’idea di rirpoporre una nuova edizione de La Talpa: “È un titolo che è rimasto nel mio cuore perché è un format unico nel suo genere. Tra l’altro il titolo ha performato molto bene in termini di ascolti. Spero quindi di farne una nuova stagione, ma non ho certezze in merito”.

    Insomma, di carne al fuoco ce n’è tanta: se Canta è Vinci si è “bruciacchiato” confidiamo nelle altre “intuizioni” di Luca Tiraboschi.

    804

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI