“Il finale di 24 non sarà allegro”, parola di Howard Gordon

“Il finale di 24 non sarà allegro”, parola di Howard Gordon

Il finale di 24? Non sarà allegro: la rivelazione – per alcuni non una sorpresa – arriva dal produttore esecutivo Howard Gordon, che spiega come dopo aver salvato il mondo in diverse occasioni e visto la morte della moglie (uno dei tanti drammi che hanno costellato la vita personale di JB in 8 stagioni di 24), il personaggio interpretato da Kiefer Sutherland non avrà un happy ending (seguono spoiler a pari con la programmazione americana)

    24, il protagonista Kiefer Sutherland assieme al producer Howard Gordon

    Il finale di 24? Non sarà allegro: la rivelazione – per alcuni non una sorpresa – arriva dal produttore esecutivo Howard Gordon, che spiega come dopo aver salvato il mondo in diverse occasioni e visto la morte della moglie (uno dei tanti drammi che hanno costellato la vita personale di Jack Bauer in 8 stagioni di 24), il personaggio interpretato da Kiefer Sutherland non avrà un happy ending (seguono spoiler a pari con la programmazione americana).

    Diversamente dai series finali di (quasi) tutti gli show, 24 non avrà un finale allegro: “Jack – ha spiegato Howard Gordon, producer della serie Foxsarà moralmente, eticamente ed emozionalmente compromesso, questo show è tragico e dare a Bauer un happy ending non ci sembrava autentico”. Non è chiaro cosa ci aspetta, ma dopo la morte di Annie Wersching/Renee Walker possiamo aspettarci veramente di tutto: già nei giorni scorsi Gordon aveva spiegato che “Jack ha perso qualcosa che non può più avere indietro e cercherà giustizia e soddisfazione, arriverà ad un punto in cui non è mai stato prima, un posto oscuro e complesso“.

    Insomma, nonostante le premesse del Day 8 di 24, con Bauer che si preparava a fare il nonno poco prima di scoprire che il governo americano (ed il mondo) avevano nuovamente bisogno di lui per evitare un’immane catastrofe. Non è chiaro cosa ci aspetti, se non che “porteremo Jack in un posto dove non è mai stato prima”, ribadisce Gordon.

    Se dunque per il Day 8 (che terminerà il 24 maggio su Fox) non avremmo un happy ending, potremmo rifarci (forse) con il film in lavorazione: a sceneggiarlo sarà Billy Ray, e Gordon ha rivelato che una bozza di copione è già stato scritto, mentre il secondo è in lavorazione.

    Stiamo cercando di onorare la serie e l’integrità di Jack Bauer – conclude il produttore – possibilmente introducendo un nuovo gruppo di personaggi e cercando di non proporre qualcosa di già visto”.

    395