Il film di 24 ambientato in Inghilterra?

Il film di 24 ambientato in Inghilterra?

Si moltiplicano le voci rispetto ad un film di 24, e se questo da un lato ci rende tristi in quanto il film significherebbe la fine della serie, dall'altro per noi europei, dato che potrebbe essere ambientato (e quindi, forse, girato) a Londra!

da in 24, Film, Fox, Interviste, Kiefer Sutherland, Personaggi Tv, Serie Tv, Serie TV Americane
Ultimo aggiornamento:

    Jack Bauer, 24

    Si moltiplicano le voci su un eventuale film di 24, e se questo da un lato ci rende tristi in quanto il film significherebbe la fine della serie, dall’altro per noi europei, dato che potrebbe essere ambientato (e quindi, forse, girato) a Londra!

    A dare la notizia a Radio 1 (non quella italiana ma quella della BBC), è stato il protagonista di 24, Kiefer Sutherland, che ha però aggiunto quello che già si era ripetuto più volte, ossia che il film, semmai ci sarà, sarà solo dopo la fine della serie: “Abbiamo molto parlato di un film, ha spiegato l’attore, e l’Inghilterra è emersa più volte nel corso della discussione“.

    Ricordiamo che 24 è attualmente arrivato alla sua settima stagione, e che se di un film cinematografico si rumoreggia da anni (tant’è che si pensava questo venisse realizzato nella pausa, durata oltre un anno, tra la sesta e la settima stagione, cosa poi parzialmente avvenuta con 24 Redemption), ultimamente i rumors sono aumentati soprattutto ‘grazie’ alla dichiarazione di Howard Gordon che ha annunciato come “l’intenzone sia quella di chiudere 24 all’ottava stagione“.

    In ogni modo, cast e crew di 24 sono molto affezionati all’Inghilterra, “perché non so se la gente lo sappia, ha detto Sutherland, ma lì lo show ha veramente fatto il botto, e se negli States ci è voluto un po’ perché conquistassimo telespettatori, 24 è diventato subito un successo in altri Paesi, cosa che ci ha permesso di continuare a lavorare“.

    Insomma, proprio per ‘riconoscenza’, il film potrebbe essere ambientato – e forse girato, anche solo parzialmente – in Inghilterra, ma nell’intervista a Radio 1 Sutherland ha anche parlato del “nervosismo di tornare con la settima stagione dopo un anno e mezzo. E’ un lasso di tempo grandissimo, ma i fan – per cui aspettare è stato veramente duro – sono tornati in massa“.

    L’attore ha anche aggiunto che l’espediente narrativo di narrare tutto il real time ha provocato, oggi come ieri, qualche difficoltà: “Una volta, ha concluso Sutherland, ho fatto presente ai produttori che in due ore reali non si può andare da Pasadena a Santa Monica e fare tutto quello che volevano farmi fare: ‘quando fai le cose reali, era il senso del mio discorso, devi farle per bene’; ma poi i produttori mi hanno indicato un elicottero che si avvicinava e sono stato un po’ umiliato“.

    528

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN 24FilmFoxIntervisteKiefer SutherlandPersonaggi TvSerie TvSerie TV Americane