Il Delitto di Via Poma, l’evento fictional di Mediaset arriva su Canale 5

Il Delitto di Via Poma, l’evento fictional di Mediaset arriva su Canale 5

Arriva domani, martedì 6 dicembre, in prima tv su Canale 5 la fiction Il Delitto di Via Poma, diretta da Roberto Faenza e prodotta da Taodue

    E’ presentato come un vero e proprio evento tv il film tv di Taodue Il Delitto di Via Poma incentrato sull’omicidio di Simonetta Cesaroni, avvenuto il 7 agosto 1990 in un signorile stabile di Via Poma a Roma e che Canale 5 propone in prime time domani, martedì 6 dicembre. Una fiction discussa e osteggiata fin dai primi passi del progetto, che Pietro Valsecchi, patron di Taodue, ha invece perseguito con costanza, approfittando – come sempre – delle polemiche per imbastire una efficace campagna promozionale che Mediaset spera possa portare ad alti risultati d’ascolto. Il contesto di controprogrammazione non è dei più facili: RaiUno schiera Tutti Pazzi per Amore 3, preceduto e seguito da un Porta a Porta davvero eccezionale, che vede la partecipazione di Mario Monti; l’attualità politica ed economica, poi, domina nell’appuntamento settimanale con Ballarò. Il Delitto di Via Poma riuscirà a conquistare il pubblico tv?

    Trattare l’omicidio di Simonetta Cesaroni come un prodotto tv in guerra per l’Auditel non è proprio il massimo, ce ne rendiamo conto. Sarà anche per questo che il progetto fictional di Taodue ha incontrato molti oppositori: del resto, nonostante siano passati 21 anni dal ritrovamento della ragazza pugnalata 29 volte nell’ufficio nel quale lavorava, il caso è ancora caldo. Proprio lo scorso 24 novembre si è aperto il processo d’appello nei confronti del principale indagato, l’allora fidanzato di Simonetta, Raniero Busco, tornato alla ribalta processuale grazie a recenti indagini scientifiche e condannato in primo grado a 24 anni di carcere come colpevole del suo omicidio. Un caso misterioso, costellato di reticenze e segreti, nel pieno del suo iter processuale: difficile in questi casi non assumere un punto di vista narrativo che ‘abbracci’ una precisa tesi. Non a caso i legali di Busco hanno fatto in modo che la fiction slittasse di un paio di settimane: era, infatti, prevista per il 23 novembre, alla vigilia dell’apertura dell’appello, poi si era parlato di un 30 novembre, alla fine arriva nel palinsesto di Canale 5 solo domani, martedì 6 dicembre.

    Considerato il trend vincente della cronaca nera in tv, stigmatizzata tra le polemiche anche da Checco Zalone nella sua parodia di Michele Misseri, la fiction su Il Delitto di Via Poma ha tutte le carte in regola per conquistare la vetta dell’Auditel, se non fosse per la controprogrammazione agguerrita e il ‘debutto tv’ in access prime time e in seconda serata del Premier Mario Monti.

    Per Mediaset, in ogni caso, siamo già fuori dal periodo di garanzia autunnale, il che rende meno appressiva la verifica degli ascolti.

    Ma veniamo al prodotto: come già ampiamente anticipato, il film tv ha per protagonista Giulia Bevilacqua nelle vesti della sorella di Simonetta Cesaroni, interpretata invece da Astrid Meloni; al suo fianco Silvio Orlando nel ruolo dell’ispettore capo della Polizia di Roma, Nicolò Montella (unico personaggio del tutto inventato), mentre Giorgio Colangeli interpreta il discusso portiere dello stabile di Via Poma Pietrino Vanacore e Fabrizio Traversa ha il compito di portare in scena il giovane Raniero Busco. La storia dell’omicidio di Simonetta Cesaroni viene ricostruita a partire dagli atti processuali, assicura il regista Roberto Faenza. Vedremo.

    563

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Canale 5Fiction italiane
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI