Il comico di Zelig Giovanni Cacioppo indagato per spaccio di stupefacenti

Il comico di Zelig Giovanni Cacioppo indagato per spaccio di stupefacenti

Il comico di Zelig Giovanni Cacioppo indagato per spaccio di stupefacenti

    Giovanni Cacioppo Zelig spaccio stupefacenti

    Giovanni Cacioppo è uno dei comici più noti lanciati da Zelig ma questa volta di comico non c’è davvero nulla, Cacioppo ha ricevuto infatti un avviso di garanzia dalla procura di Fermo, in cui risulta essere ufficialmente indagato per spaccio di stupefacenti a seguito di un festino a base di sesso e cocaina in cui sarebbero state cedute sostanze stupefacenti anche a una minorenne.

    Giovanni Cacioppo ha fatto le sue prime apparizioni in tv al Maurizio Costanzo Show nel 1994 partecipando poi a diversi programmi sia Rai che Mediaset ma la vera consacrazione come comico è stata senz’altro con Zelig nel 1998 a cui sono poi seguiti Mai Dire Lunedì e Colorado Cafè. I suoi personaggi più noti sono Graziello e La Banda di Testa di Cane (nel video).

    Sabato notte, al termine di uno spettacolo, è stato raggiunto in camerino dagli uomini della Guardia di finanza di Ascoli Piceno, che gli hanno consegnato l’avviso di garanzia. Sembra che il comico fosse da mesi nel mirino degli inquirenti nell’ambito di un’indagine su un grande traffico di droga e di festini a base di sesso e cocaina.

    Tra le persone coinvolte nei festini anche una minorenne che ha dichiarato di aver ricevuto sostanze stupefacenti proprio da Cacioppo. L ‘ indagine a monte dell’avviso di garanzia vedrebbe coinvolto un giro di circa cento persone di Fermo e Porto San Giorgio e altri volti noti marchigiani. Gli elementi raccolti finora nel corso delle indagini sarebbero supportati da un gran numero di intercettazioni telefoniche, che non lasciano dubbi su quanto accadeva in questi festini e sul fatto che Giovanni Cacioppo ne fosse coinvolto.

    380

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI