Il cast e la crew di CSI Miami tornano al lavoro

CSI Miami tornerà sugli schermi della CBS a partire dal 24 marzo con 8 nuovi episodi ed in questi giorni il cast e la crew della crime series stanno ultimando gli ultimi preparativi per le settimane di “duro lavoro" che verranno

da , il

    csi miami

    CSI Miami tornerà sugli schermi della CBS a partire dal 24 marzo con 8 nuovi episodi ed in questi giorni il cast e la crew della crime series stanno ultimando gli ultimi preparativi per le settimane di “duro lavoro” che verranno.

    “Mi sembra tutto ok”, ha detto il protagonista della serie, David Caruso, ad Entertainment Today. “Penso che fosse tempo di tornare al lavoro, visto che cominciavamo a mancare ai nostri spettatori. In molti dicevano ‘Ok, amiamo le repliche, ma adesso basta’. E’ ora di tornare in onda con nuovi episodi”. I sentimenti di Caruso sono condivisi in pieno da Emily Procter, che ha ammesso di cominciare a mal sopportare la pausa imposta dallo sciopero anche se, ha detto l’attrice, “è stato bello avere del tempo libero da dedicare tutto a me stessa, in particolare allo shopping”. Anche Khandi Alexander ha usato le vacanze per dedicarsi al teatro e passare del tempo con i suoi amici, anche se “sono contenta di essere tornata al lavoro, ed è bello avere gli sceneggiatori di nuovo con noi. Pensavo che avremmo perso qualcuno per strada, e invece siamo grati di esserci ritrovati tutti insieme”. Tornando un attimo a Caruso, il protagonista di CSI non è comunque stato con le mani in mano: sebbene si sia dedicato alla sua famiglia (la fidanzata Liza Marquez e i loro due figli Marquez Anthony e Paloma Raquel) l’attore si è concentrato sul suo nuovo progetto digitale, Lexicon, ancora in fase di sviluppo: secondo quanto reso noto, la Lexicon Digital Communications aiuterà gli utenti di internet a destreggiarsi nel world wide web con più “agio”. “Sarà una compagnia, ha spiegato Caruso al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, di video distribuzione, di sviluppo di contenuti originali ed in generale si dedicherà alla semplificazione del mondo di internet. La nostra sfida sarà quella di eliminare tempo e fatica dalle iperazioni sul web, e di rendere competitivo questo nuovo business”. Co-fondatore del progetto assieme a Caruso è Nils Lahr, che ha contribuito alla tecnologia streaming di Windows Media: “Nella tecnologia, ha spiegato Lahr, abbiamo molte scelte, è una cosa bellissima ma anche dispersiva, e noi cercheremo di riunire tutto il meglio e metterlo a disposizione dei nostri utenti”.