Il bambino cattivo di Pupi Avati, su Raiuno genitori separati e sofferenze familiari

Il bambino cattivo di Pupi Avati, su Raiuno genitori separati e sofferenze familiari

Il bambino cattivo su Raiuno mette in luce le sofferenze di un bambino con genitori in lite: la trama del film tv di Pupi Avati

    Il bambino cattivo è il film tv trasmesso da Raiuno in occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra proprio oggi, 20 novembre. Il tv movie, diretto da Pupi Avati, vede nel cast Luigi lo Cascio e Donatella Finocchiaro, affiancati dal piccolo Leonardo Della Bianca e da Mariella Valentini, Pino Quartullo, Isabella Aldovini ed Erica Blanc. Scopo del film è quello di mettere in mostra quel che un bambino può attraversare nel momento in cui viene lasciato solo dalla famiglia: il fardello psicologico di cui deve farsi carico per sopportare il percorso di protezione che le istituzioni hanno pensato per lui e le difficoltà da superare quando incontra genitori adottivi amorevoli e affidabili.

    La trama de Il bambino cattivo vede come protagonista l’undicenne Brando, che deve fare i conti con una famiglia sul punto di distruggersi: i genitori sono professori universitari che litigano da anni, ignorando le conseguenze che tali scontri hanno nei confronti del figlio.

    Coinvolto nelle discussioni, Brando non ha le forze per difendersi né per evitare di essere strumentalizzato e chiamato in causa come testimone ora dall’una ora dall’altra parte. Addirittura, la madre Flora, vittima di crisi depressive gravi e continue, arriva a definirlo un bambino cattivo.

    La situazione diventa ancora più pesante nel momento in cui il padre Michele, uomo immaturo dal punto di vista dei sentimenti e affettivamente assente, intraprende una storia d’amore con Lilletta. Brando viene, ancora una volta, tirato in mezzo: gli si chiede di comprendere e di diventare complice.

    Ma il piccolo è, appunto, piccolo, e non è ovviamente capace di gestire e accettare consapevolmente il tradimento del padre nei confronti della madre. Quando anche Flora viene a conoscenza della verità, ha un’altra crisi, che la induce a tentare di suicidarsi. Da quel momento, la situazione precipita, e Brando verrà affidato a una Casa Famiglia.

    Sono temi forti e importanti, dunque, quelli affrontati da Pupi Avati in questo film per la tv. I due attori principali, Donatella Finocchiaro e Luigi Lo Cascio, sono tra i più apprezzati del cinema contemporaneo: una nuova generazione di interpreti che è esplosa negli anni Duemila.

    La Finocchiaro, per altro, torna su Raiuno dopo l’esperienza poco felice al fianco di Max Giusti in Riusciranno i nostri eroi. Riuscirà Il bambino cattivo a colpire il bersaglio o il film si tradurrà in un’occasione persa? Stasera lo scopriremo.

    453

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FilmRai 1
     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE