I Televisionari – Quando in Italia la tv era libera, su History Channel

Va in onda questa su History Channel il documentario I televisionari - Quando in Italia la tv era libera, che racconta l'esperienza dei pionieri delle tv private

da , il

    Avete nostalgia dei tempi in cui la televisione era libera? Allora I Televisionari potrebbe essere il programma che fa per voi. Si tratta di una produzione Zeta Group per Fox Channels Italy che fa un salto nel passato fino alle origini delle tv private per conoscere un po’ meglio quella parte importante della storia della televisione italiana fatta proprio dai “pirati del tubo catodico”. Dal 1966 alla fine degli anni ’70 furono decine le piccole tv private che realizzarono una vera e propria controprogrammazione e controinformazione nell’epoca del monopolio della Rai.

    I Televisionari – Quando in Italia la tv era libera andrà in onda questa sera alle 22 su History Channel (canale 407 della piattaforma satellitare di Sky) e in replica domenica alle 23 e sabato 13 novembre alle 14.15.

    Il programma, prodotto da Zeta Group per Fox Channels Italy per la regia di Lorenzo Pezzano, che ne è anche autore insieme a Barbara Iacampo, ripercorre i momenti salienti, i successi, le difficoltà, i sogni e gli insuccessi dei pionieri delle tv private italiane che avevano tante idee e pochi mezzi.

    Il documentario è un omaggio a quei singoli cittadini che dopo il 1966 diedero vita a piccole tv via cavo con l’obiettivo di dare voce alle altre mille realtà locali ignorate dal resto del nostro panorama televisivo che all’epoca si identificava nel monopolio della Rai. Attraverso i racconti in prima persona degli inventori delle tv private si illustrerà il fenomeno di decine di micro tv come Telebiella (la prima rete privata italiana a rompere il monopolio Rai), la torinese TCH, Telessasuolo e molto spesso a gestione familiare, che tra il 1966 e la fine degli anni 70 realizzarono una controprogrammazione e controinformazione nei difficili tempi dei movimenti operai e delle manifestazioni studentesche. La voce narrante del giornalista Rai Vincenzo Mollica racconterà, tra i tanti aneddoti, che fu Valerio Leccese della piccola Gbr di Franco Alfano a dare notizia in anteprima del ritrovamento del corpo di Aldo Moro a Via Caetani, e che l’ingresso del sarcasmo sul piccolo schermo si deve alla Cinico Tv di Ciprì sulla ITC (Televisione Indipendente a colori) di Giuseppe Manzo.

    L’esperienza di queste minuscole tv private fu poi spazzata via dall’avvento delle televendite, della tv commerciale di Silvio Berlusconi e dalla nascita di un altro monopolio….

    Per saperne di più l’appuntamento è per stasera alle 22 su History Channel con I Televisionari – Quando in Italia la tv era libera.