I Soprano, il finale secondo Michael Imperioli

I Soprano, il finale secondo Michael Imperioli

Il finale dei Soprano? A distanza di quasi due anni dalla fine della serie nessuno l’ha capito, a parte uno: Michael Imperioli

    Il finale dei Soprano? A distanza di quasi due anni dalla fine della serie nessuno l’ha capito, a parte uno: Michael Imperioli, secondo cui…

    …secondo cui, purtroppo per noi (e magari anche per le speranze di vedere un film) Tony Soprano è morto e tanti saluti a tutti. Ricordiamo che nell’episodio finale, lo schermo si scurisce mentre Tony e famiglia sono a cena: proprio lo schermo scuro sarebbe il segno che Tony è morto. “Io penso che non sia più vivo, ha spiegato l’attore, Christopher Moltisanti nella serie, è quello che succede quando lo schermo diventa nero, giusto?“.

    Insomma, dopo un anno e mezzo, I Soprano sono ancora nella mente e nei cuori dei telespettatori, ed il non finale della serie è ancora sulla bocca di tutti: mentre David Chase si è chiuso in un silenzio quasi religioso, sono in molti gli sceneggiatori che osannano la scelta del creatore dell’ex serie HBO, lodi speculari all’arrabbiatura dei fan che – come noi – sperano solo che quel non finale sia il prologo di un film che chiuda veramente le vicende di Tony e famiglia.

    Dicevamo del silenzio quasi religioso di David Chase: il deus ex machina dei Soprano ha parlato raramente della puntata finale della serie, limitandosi ad affidare le sue memorie al libro “The Sopranos: The Complete Book”: secondo Chase, nel finale dei Soprano non ci sono spiegazioni esoteriche, “tutto quello che c’è da sapere è in quell’episodio, nell’episodio precedente, e in quello prima ancora, e nella stagione precedente e così via. Insomma, è nella serie che trovate le indicazioni su come è la fine dei Soprano.

    Penso sia una gran cosa che se la gente faccia congetture sulla serie, ma non ho intenzione di spiegare, difendere, reinterpretare o aggiungere qualcosa a quanto avete già visto”.

    Sempre nel libro, il produttore si era detto fiero di non aver fatto finire la serie ‘a tarallucci e vino’, e aveva aggiunto che se anche “nel finale non si dice chiaramente cosa accadrà, c’è un chiaro segnale di come sarà in futuro la vita di Tony e Carmela. Cosa poi sia successo quella notte e nelle notti a seguire non è importante”. Quanto ad un film, Chase aveva confessato di “non pensarci molto, ma se mi venisse un’idea grandiosa, e se trovassi qualcuno disposto ad investirci su, lo farei. Ma penso che abbiamo detto tutto quello che c’era da dire”.

    518

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI