I Simpson: Grattachecca e Fichetto censurati dalla Tv russa

I Simpson: Grattachecca e Fichetto censurati dalla Tv russa

Censura in vista per I Simpson dirottati in seconda serata su un'emittente russa avversa alla violenza di Grattachecca e Fichetto

    Grattachecca e Fichetto I Simpson

    Ancora guai per I Simpson di Matt Groening. Grattachecca e Fichetto, beniamini del cartoon seguito da Bart e Lisa, hanno fatto infuriare l’emittente russa 2×2, che ha pensato bene di dirottare la serie Tv animata in seconda serata. Il motivo di questa decisione è da imputare alle scene di cui il topo e il gatto sono protagonisti: un mix di violenza inaudita e gratuita sconsigliabile ai più piccoli.

    I responsabili della rete russa per bambini ’2×2′ hanno ritenuto inevitabile questa forma di censura in seguito all’entrata in vigore di una legge che vieta la rappresentazioni della violenza in tv. Per i diligenti censori Itchy e Scratchy (come sono chiamati negli Usa) non forniscono un buon esempio ai bambini. Come sapranno gli aficionados de I Simpson, Grattachecca e Fichetto sono un gatto e un topo che di volta in volta provano ad uccidersi a vicenda. Sbudellamenti ed esplosioni sono dei metodi ordinari per la folle coppia che anima lo show di Krusty il clown, suscitando l’ilarità dei bambini e lo sdegno degli adulti. Come da tradizione nei cartoni a cui sembra far riferimento – Tom e Jerry, Titti e Silvestro, Wile Coyote e Beep Beep – ad avere la meglio è sempre il più debole in apparenza, ovvero il topo che risulta più sadico e furbo del suo amico-nemico.

    E questo è solo uno dei motivi che in più parti del mondo hanno causato guai a I Simpson. Poco apprezzata da svizzeri e giapponesi, infatti, è stata anche l’ironia sulla sicurezza nella centrale nucleare di Springfield, come anche alcune situazioni ardite che in Iran hanno scomodato addirittura ‘la morale della gioventù iraniana’.
    Peccato che questi simpatici paradossi non venga apprezzato allo stesso modo di altri cartoon americani, censurati dalle medesima emittente russa. A subire la stessa sorte sarà ben presto South Park, ancor più demenziale de I Simpson. Il cartoon, infatti, è già stato criticato per la conclusione ricorrente di ogni episodio, in cui il piccolo Kenny muore sempre in circostanze crude per poi ricomparire normalmente in vita dopo.

    380

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cartoni AnimatiSimpson