I Re della Griglia su DMax: la finale con Chef Rubio giudice, anticipazioni ultima puntata

I Re della Griglia su DMax: la finale con Chef Rubio giudice, anticipazioni ultima puntata

I Re della Griglia su DMax: la finale con Chef Rubio giudice, anticipazioni ultima puntata dell'1 dicembre 2014

    I Re della Griglia dalla brace alla finale. Il talent show targato DMax con Chef Rubio giudice – qui le anticipazioni – giunge alle battute conclusive con l’ultima puntata di lunedì 1 dicembre 2014. Ad assegnare il primo posto, saranno i giudici del programma: Chef Rubio, Paolo Parisi e Cristiano Tomei. Chi salveranno e chi affosseranno, si fa per dire, le griglie roventi del canale 52 del digitale terrestre? Si conclude un esperimento TV perfettamente riuscito, targato Toro Produzioni – è la stessa casa di produzione di The Voice of Italy.

    Non miglior pasticcione, ma miglior grigliatore amatoriale, l’ambito titolo che verrà conferito ad uno solo dei concorrenti. Per lui, come in Bake Off Italia, un libro di ricette da pubblicare e, per giunta, la partecipazione ai campionati mondiali di barbecue in Svezia.

    Nella prima prova di domani i tre finalisti dovranno destreggiarsi con un ingrediente che i grigliatori non hanno ancora utilizzato, la foglia di banano, con la quale prepareranno un’orata al cartoccio. Chi vince è salvo e passerà direttamente alla prova finale. Gli altri due sfidanti dovranno affrontare la seconda sfida pensata da Parisi: scegliere vari pezzi di lombata di manzo e cucinarli nelle tre cotture riconosciute a livello internazionale, al sangue, media cottura e ben cotta. A malincuore i giudici dovranno eliminare un concorrente.

    Ora tutto si gioca tra due grandissimi talenti rimasti in gara. Nel corso della terza prova, i due finalisti si affronteranno con uno dei cavalli di battaglia di chef Tomei: il manzo in corteccia, una battuta di carne cruda con l’aggiunta di grasso di salsiccia cotto e chips di bucce di patate. Il tutto servito su una calda corteccia.

    Sarà un testa a testa che si risolverà solo con l’ultimo assaggio dei giudici, ai quali spetterà il compito di consacrare il primo Re della griglia e festeggiare “l’investitura” insieme a tutti i concorrenti della trasmissione, per l’occasione riuniti per il gran finale!

    Aggiornamento del 30 novembre 2014 a cura di Raffaele Di Santo

    I Re della griglia: anticipazioni penultima puntata

    I risultati ci sono stati per il nuovo talent show I Re della Griglia su Dmax. Sta di fatto che il programma è giunto alla quinta puntata – qui le anticipazioni di quello che vedremo stasera lunedì 24 novembre 2014 – vuoi per Chef Rubio giudice complice di braci e forchettoni, vuoi per la narrazione sull’ennesima varietà di cibo proposta in TV. Così, tra un montaggio molto ‘western‘ e i ruoli che si scambiano continuamente, il talent show si auto-presenta sul piccolo schermo di DMax, canale 52 del digitale terrestre. Riuscirà il programma a toccare 1 milione di telespettatori?

    Lunedì 24 novembre il programma I re della griglia rinnova il suo appuntamento settimanale: il talent culinario è giunto alla semifinale ed alla Cascina Calcaterra il cerchio si stringe. Nuove gare attendono i cinque concorrenti rimasti in gara, che si sfideranno sotto l’occhio attento di Chef Rubio e dei colleghi giudici Cristiano Tomei e Paolo Parisi.

    La quinta puntata ci porta in Puglia, nel mondo di Mimmo da Cisternino: l’uomo con la sua interpretazione della bombetta pugliese, un involtino a base di capocollo di maiale, sarà il protagonista della prima prova. Infatti toccherà a Mimmo fare una lezione sulla preparazione dell’involtino ai concorrenti, i quali, alla presenza del maestro dovranno riproporre la ricetta. Al termine della prima gara, un concorrente verrà subito elimato a sorpresa. Ma non sarà l’unico della serata: nella seconda prova ad eliminazione, i concorrenti si sfideranno con il beer can cicken, un piatto tipico americano a base di pollo e birra. I due peggiori della prova dovranno poi preparare una salsa barbecue. Saranno i giudici, alla fine, ad indicare il nome del secondo eliminato. Gli altri avranno accesso alla finale del prossimo lunedì.

    Aggiornamento del 24 novembre 2014 a cura di Francesca Ajello

    I Re della Griglia su DMax: Chef Rubio giudice, anticipazioni quarta puntata
    Una location (la Cascina Calcaterra), tre giudici (Chef Rubio, Paolo Parisi e Cristiano Tomei) e sei concorrenti rimasti: la sfida si fa sempre più ‘calda’ e non solo per via dei carboni che ardono sulla brace! Questa settimana infatti, il talent culinario accoglierà Ruggero Malgeri, ristoratore calabro che ha fatto di un pesce una garanzia, naturalmente alla griglia!

    Ad alzare la temperatura, una prova in più da superare: non saranno più due infatti le sfide da affrontare. La prima, in cui si sfideranno gli aspiranti griglia tori per l’occasione divisi in squadre, li farà confrontare con un grigliata di pesce. La seconda prova, ad eliminazione, avrà al centro la picanha, il taglio della coscia del manzo, pezzo forte della classica grigliata brasiliana. Nell’ultima prova invece, l’affronto dei concorrenti con la salsa barbecue.

    Aggiornamento del 17 novembre 2014 a cura di Raffaele Di Santo

    I Re della Griglia – Anticipazioni terza puntata

    Chissà cosa pensano vegetariani e vegani mentre guardano I Re della Griglia su DMax: Chef Rubio infatti, giudice del nuovo talent show – qui le anticipazioni della terza puntata – ospiterà uno dei macellai più famosi d’Italia, Dario Cecchini. L’appuntamento è a partire dalle 21.10 sul canale 52 del digitale terrestre. L’ospite d’eccezione di questa settimana si metterà infatti a disposizione dei sette concorrenti rimasti, dopo gli eliminati della prima e della seconda puntata.

    Nella puntata di lunedì 10 novembre 2014, i 7 aspiranti grigliatori per la prima prova dovranno tagliare e successivamente cucinare un piatto tipico della tradizione toscana, la fiorentina, improvvisando un contorno legato alla regione.

    La prova ad eliminazione prevede il confronto con un altro grande classico, stavolta della cultura americana: l’hamburger. Dopo l’assaggio, i giudici si riuniranno per decidere l’eliminato della settimana. Chi avrà perso il confronto?

    I Re della Griglia, terza puntata

    Articolo aggiornato il 9 novembre 2014 a cura di Raffaele Di Santo

    I Re della Griglia: la seconda puntata del 3 novembre

    L’atmosfera da pistoleri western ha premiato I Re della Griglia: su DMax Chef Rubio è giudice, ma anche conduttore quando serve. Le anticipazioni della seconda puntata: stasera 3 novembre 2014 ci sarà la prova di eliminazione con agnello al fieno e pure un ospite, Haymo Weniger, giudice di una delle più grandi associazioni di barbecue, la KCBS (Kansas City Barbeque Society), specialista della brace legata alla tradizione americana del BBQ: basse temperature, affumicatura e lunghe cotture.

    La prima prova vedrà gli 8 aspiranti grigliatori ancora in gara cimentarsi con il galletto al mattone, una cottura articolata che non permette errori: il mattone e il carbone apportano un calore più elevato ed è facile sbagliare i tempi. La prova ad eliminazione sarà invece l’agnello al fieno, una pietanza che richiede molta attenzione.

    I concorrenti dovranno riuscire a dare alla carne il sapore caratteristico del fieno. Ognuno di loro metterà in gioco manualità e creatività, mentre i giudici assaggeranno tutte le preparazioni e nomineranno il concorrente che sarà costretto ad abbandonare la gara.

    Aggiornamento a cura di Raffaele Di Santo – 3 novembre 2014

    I Re Della Griglia: la prima puntata del 27 ottobre

    Julien eliminato da I Re della Griglia

    Di certo non siamo a Ballando, ma c’è da fare comunque delle salse. E’ I Re della Griglia su DMax, con Chef Rubio giudice del primo talent show italiano dedicato al barbecue insieme ai giurati Paolo Parisi e Cristiano Tomei: giudicheranno nove concorrenti alle prese con la griglia, da stasera 27 ottobre 2014 e ogni lunedì a partire dalle 21.10 sul canale 52 del Digitale Terrestre. E speriamo, si dice in giro da quelle parti, che I Re della Griglia sortisca per DMax l’effetto capitato per Real Time con Benedetta Parodi e Bake Off Italia.

    Sembra che in tv questa tentazione sia davvero forte: smettere i panni di conduttore (nel caso di specie del fortunato programma on the road Unti e Bisunti) per indossare quelli di giurato, pronto a tutto e a tutti pur di votare concorrenti accaniti per la vittoria e godersi lo spettacolo.

    Finalmente. Ma qui, in fondo, l’Unto e Bisunto che è in Chef Rubio ritorna per altra via, visto che I Re Della Griglia ruota praticamente tutto attorno al mondo della cottura alla brace.

    Scherzi a parte, e condimenti pure, in questa nuova impresa in cui c’è il rischio di scottarsi, e non solo per i fornelli fiammanti, sarà insieme all’allevatore creativo Paolo Parisi e al patron-gourmant Cristiano Tomei del ristorante L’Imbuto di Lucca. Per ora 9 concorrenti, 6 episodi, 3 giudici e una sola rete: DMax, il lunedì sera, in partenza quando a Rai 2, genere comunque simile, va in onda stasera la semifinale di Pechino Express.

    Come in ogni talent che si rispetti, c’è la gara anche se qui il tutto sembra già da ora sia incentrato sull’adrenalina del meccanismo e meno sulla metafora del cibo per raccontare storie umane: carne, pesce e verdure alla base di tutto, per una sfida a colpi di spiedini, grigliate e affumicature.

    Al centro del racconto, invece, quello che difficilmente si vede negli altri talent show del genere, come MasterChef ad esempio. Ci saranno infatti le fasi di preparazione, ma anche prove culinarie (come succede già nella maggior parte dei talent show dedicati alla cucina): piatti che prenderanno spunto sia dalla tradizione culinaria italiana, sia dal genere food diffusissimo in America. Il premio ambito è Svezia, i campionati mondiali di barbecue, ma anche un libro di ricette pubblicato, in pieno stile Bake Off Italia.

    E se per il Boss delle Cerimonie regna imperterrita la location de La Sonrisa, qui non c’è spazio per cerimonie, nel vero senso della parola. Prendete forchettone e griglia, da oggi è barbecue alle porte di Milano, a ospitare il cast de I Re della Griglia, infatti, la Cascina Calcaterra, un vecchio casolare di campagna nel Parco del Ticino.

    I Re della Griglia – Chi è il giudice Paolo Parisi

    Paolo Parisi

    Nato a Massa ma genovese d’adozione Paolo Parisi è un inventore su tutti i fronti, anche su quello del gusto. Allevatore, restauratore, addestratore di cani, inventore di strumenti per la cucina, designer. Un acuto spirito di osservazione e una creatività curiosa lo hanno portato, nel mondo della ristorazione ai massimi livelli, ad essere un punto di riferimento chiave per le materie prime, i metodi di allevamento, la cottura alla griglia.

    Amante della vita all’aria aperta, se non fosse un allevatore Parisi sarebbe un cowboy. Per lui le maggiori emozioni arrivano dalla natura, dagli spazi aperti, dall’aria che respira. La griglia per Parisi rappresenta la conferma di uno dei suoi principi fondamentali: cucinare all’aperto. Non si sporca la cucina, si respira aria buona, si cuoce alla luce naturale (si vedono i veri colori dei cibi e le cotture riescono meglio). Non per nulla si sposta per l’Italia solo ed esclusivamente sul suo camper dotato di una comoda cucina ad allestimento esterno sulla quale cuoce e tiene corsi dimostrativi.

    Dopo un decennio, tra i 20 e i 30 anni, di grande benessere e guadagni facili in cui Parisi si dedica alle vendite porta a porta (aspirapolveri, fotocopiatrici, strumentazioni chirurgiche), Parisi sente il bisogno di dare una svolta ad una vita che gli appare vuota e senza scopo e con la fidanzata, poi futura moglie, va a vivere in un grande casale in Toscana vicino a Bolgheri, una trentina di chilometri da Pisa. Questo diventa il suo rifugio, la sua casa, il suo mondo. In 15 anni dal nulla, senza acqua e senza luce, costruisce quello che è oggi la sua florida azienda. Un allevamento-agriturismo-officina, la Cascina Le Macchie, in cui Parisi vive con la compagna e i 6 figli assortiti (2 dalla prima moglie, 2 della compagna che considera come suoi, 1 piccolino di 5 anni). Qui, in estrema simbiosi con la natura e i suoi ritmi, Parisi si dedica alla cura, allo studio e alla sperimentazione sulle materie prime.

    Celebri il suo uovo alla mandorla, ottenuto nutrendo le galline anche con latte di capra per cui l’uovo assume un sapore speciale che ricorda la mandorla e per cui Gualtiero Marchesi invia ogni anno gli studenti dell’ultimo anno della sua Alma per capirne i processi produttivi, il suo guanciale affumicato, il suo prosciutto premiato in Spagna, la sua cinta senese.

    Parisi si racconta così:“Io sono un creativo. Magari non nel senso convenzionale del termine: non disegno, non scrivo romanzi, non compongo musica. Io creo cose buone. Delizie per il palato con cui altre persone in cucina possono giocare per inventare sapori nuovi, con una materia prima antica come il mondo eppure inedita”.

    Ne I Re della Griglia, Parisi è “l’uomo del cibo”, l’esperto che non ha rivali per quanto riguarda la conoscenza delle materie prime e che attraverso il fuoco esprime la sua idea di massima libertà.

    I Re della Griglia – Chi è il giudice Cristiano Tomei

    MasterChef_Magazine_Pt36_Tomei_20

    Cristiano Tomei, toscano doc nato a Viareggio, è l’ideatore e il proprietario del famoso ristorante “L’Imbuto”. Un tempio sacro del gusto che dal 2012 ha trovato la sua nuova casa all’interno del Lucca Center of Contemporary Art. Per Tomei la cucina è soprattutto un modo per esprimere il proprio senso di libertà, che si manifesta in una cucina ispirata, genuina e autentica.

    Complici un nonno contadino abituato a stare in contatto con la terra e i suoi frutti, una mamma appassionata di cucina, una campagna a metà tra collina e mare in cui poter scoprire odori e sapori sia della costa che dei monti, Tomei è attratto dal fuoco fin da subito.

    Dopo gli studi all’Istituto Nautico di Viareggio e i primi lavoretti per conquistare l’indipendenza, arriva per Cristiano un glorioso decennio, quello degli Anni 90, dedicato ai viaggi. Cuba, Perù, Bolivia, Caraibi, il Nordafrica, Madagascar, il bacino mediterraneo, l’Europa tutta. Sono viaggi in cui il cibo conquista un ruolo centrale e la cucina e i metodi di cottura di altre culture diventano mondi nuovi tutti da scoprire.

    Oggi Tomei porta nella sua attività il suo spirito curioso e adattabile, la sua semplicità mai scontata, la serietà rigorosa con cui sceglie le materie prime e una buona dose di “pionerismo” nell’utilizzo di elementi primitivi: fuoco, legna, corteccia, erbe selvatiche. La grigliatura per Tomei è la massima espressione di una cottura non artefatta, sincera, libera. È nel rapporto col fuoco, quasi carnale, che si misura il vero cuoco perché secondo lui: “Uno Chef non è un vero chef se non sa domare il fuoco“.

    Cristiano è diventato un esperto dei metodi di cottura e ha fatto dell’affumicatura un punto di forza di molti suoi piatti. Dominare il calore della brace, ottenere le giuste temperature, cucinare cibi sotto la cenere, sono i principi che Tomei condivide con i ragazzi e gli aspiranti chef – tanti anche di provenienza orientale e giapponese – che ogni anno passano da lui per uno stage all’Imbuto prima di tornare in patria e iniziare a lavorare come professionisti.

    La ricetta per cui Tomei è famoso nel mondo è un piatto che nasce per caso da un pezzo di corteccia di pino marittimo, raccolta dopo un temporale in pineta a Viareggio. Dopo varie prove di scaldatura sul fuoco, dopo tante cortecce staccate, dopo tante scelte di carne lavorate, frollate, condite e posizionate sulla corteccia calda, nasce la “bistecca primitiva”: in sostanza un pezzo di legno scaldato al fuoco su cui si possono disporre vari tipi di carne cruda e mescolata al grasso bruscato, che diventa una delizia per tutti i sensi, da mangiare direttamente con le mani!

    Ne I Re della Griglia, Cristiano è lo “chef anarchico”, un personaggio fuori dagli schemi pronto a dispensare consigli, rimproverare con autorevolezza i concorrenti quando non saranno all’altezza, ma anche a spalleggiare chi riterrà dei veri talenti!

    3038